BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Strada bloccata e bombe carta: tensione alla manifestazione non autorizzata fotogallery

Un gruppo di persone, giovani e giovanissime, ha bloccato viale Papa Giovanni intonando cori contro il governo e le forze dell'ordine

L’allerta era alta, soprattutto perché in tante città nel resto del Paese le rivolte organizzate sui social si erano poi puntualmente verificate in strada con assembramenti, disordini e violenza. Anche a Bergamo i manifestanti che hanno aderito al tam-tam partito da Facebook nei giorni scorsi si sono ritrovati in strada, in centro, intorno alle 20 di giovedì 29 ottobre. Ovviamente senza nessuna autorizzazione.

Manifestazione non autorizzata

Poche persone, una cinquantina in tutto (la maggior parte giovani e giovanissime), decise però a farsi sentire.

La Questura si è mobilitata schierando qualche decina di agenti nei punti più sensibili. In strada anche la Polizia Locale.

Dopo un primo momento di silenzio, i manifestanti – riuniti nella zona di piazzale degli Alpini – hanno sollevato cori contro il Governo e contro le forze dell’ordine. Nessuno slogan preciso e nessuno striscione. Niente di organizzato, quindi.

Quando la situazione sembrava sotto controllo, intorno alle 21, le persone scese in piazza hanno deciso di schierarsi su viale Papa Giovanni e di bloccare il traffico. A quel punto sono iniziati gli attimi di tensione: alcuni manifestanti hanno fatto scoppiare due bombe carta e qualche petardo, mentre la polizia ha chiuso la strada indirizzando le auto provenienti da via Maj solo su via Paleocapa.

La strada è stata sgomberata pochi minuti dopo e il gruppo di manifestanti si è disperso.

La situazione è tornata alla normalità poco prima delle 22 e le forze dell’ordine si sono messe al lavoro per identificare i manifestanti. Alcuni di loro già individuati.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.