Gemels: “La nostra grande fortuna di poter aiutare Anvolt” - BergamoNews
A cura di

Gemels s.p.a

La collaborazione

Gemels: “La nostra grande fortuna di poter aiutare Anvolt”

Insieme nella prevenzione e nella lotta contro i tumori

L’emergenza attuale non deve fermare l’impegno sociale. Anzi, mai come nel difficile periodo che stiamo vivendo le associazioni e le frange più fragili della nostra società hanno bisogno di essere supportate.

Partendo da questo presupposto, fra le varie iniziative promosse nell’ottica della sostenibilità, dell’impegno e della responsabilità sociale, l’azienda GEMELS S.p.A. di Trescore Balneario sostiene da oltre 10 anni ANVOLT (Associazione Nazionale Volontari Lotta Contro i Tumori).

Per l’azienda la possibilità di aiutare e dare sostegno alla comunità è definita una “grande fortuna”.

“In una società sempre più concentrata all’individualismo – ci raccontano – noi ci vogliamo contraddistinguere per la nostra visione improntata verso la collettività e il sostengo alla comunità. Non solo durante l’attuale momento di emergenza.”

ANVOLT, attiva non solo in materia di cura e sostegno alle persone ma soprattutto di prevenzione, è presente dal 1984 con sedi che coprono in modo capillare tutto il territorio italiano, da Bolzano a Palermo.

La sede di Bergamo, nata nel 2004, offre servizi gratuiti di assistenza e trasporto dedicati ai malati oncologici, dando a loro e alle loro famiglie anche un sostegno psicologico per alleviare le sofferenze e i problemi connessi alla malattia.

Inoltre, si dedica alla diffusione della cultura della prevenzione come migliore arma di difesa verso le malattie oncologiche. Con questo spirito, nella sede di Via Palma il Vecchio, offre visite ambulatoriali di prevenzione ginecologica, dermatologica, urologica, senologica e nutrizionale.

Per avere maggiori informazioni visitare il sito www.anvolt.org, inviare un’e-mail a bergamo@anvolt.org oppure telefonare al numero 035 249093-035 237715.

Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it