BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Dopo 7 mesi di lotta al Covid l’ispettore Ferrari torna a casa: “Esempio di coraggio”

"La malattia lo ha costretto a letto per interminabili settimane per poi affrontare una lunga riabilitazione, ma Franco non ha mai smesso di combattere con forza e dignità"

“Bentornato a casa, Franco!”. Mercoledì 28 ottobre, il questore Maurizio Auriemma ha incontrato l’Ispettore Franco Ferrari, in servizio da tanti anni presso il Commissariato di Treviglio, gravemente colpito dal Covid-19 all’inizio di marzo scorso.

“La malattia lo ha costretto a letto per interminabili settimane, per affrontare poi una lunga e lenta riabilitazione – spiegano dalla Questura -, ma Franco non ha mai smesso di combattere con forza e dignità e oggi, dopo tanti mesi, torna a casa, restituendoci uno straordinario esempio di coraggio e determinazione”.

Franco Polizia

Franco Polizia

Per questa sua eccezionale dimostrazione di tenacia, il Questore, nel portargli i saluti del Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza Prefetto Franco Gabrielli, lo ha voluto omaggiare di una spilla raffigurante l’aquila turrita della Polizia di Stato, simbolo dell’antica lotta tra il bene e il male.

“Per noi tutti, che abbiamo seguito il decorso della sua degenza con grande apprensione, Franco rappresenta la speranza, un incentivo per continuare a lottare e affrontare con ottimismo anche questa nuova fase emergenziale e le difficoltà ad essa connessa – aggiungono dalla Questura -. Di fronte a condizioni non chiare e spesso frustranti e ad un futuro incerto, il sorriso di Franco dà a tutti noi la forza di non demoralizzarci e appiattirci; un’iniezione di speranza, fiducia e grande energia. La perdurante fase emergenziale non ha permesso di festeggiare e accogliere Franco come avremmo voluto, ma ci auguriamo di poter recuperare presto”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.