Lo chef stellato Proto: "Decreto ingiusto, ma rimarrò aperto per ospiti e dipendenti" - BergamoNews
Ristorante il saraceno

Lo chef stellato Proto: “Decreto ingiusto, ma rimarrò aperto per ospiti e dipendenti”

Lo chef stellato Roberto Proto de Il Saraceno a Cavernago: "È un decreto ingiusto, ma non voglio essere triste e voglio guardare avanti. Lo devo per i miei ospiti e per i miei dipendenti che capiscono la mia passione”.

La sua stella Michelin è lì che brilla, mentre il locale è chiuso e il telefono suona solamente per annunciare disdette delle cene di compleanno, aziendali, anniversari.

Ma la sua stella Michelin è lì che brilla. Riconoscimento di una qualità che non è solamente impresa. Perché la cucina a “Il Saraceno” di Cavernago è qualcosa di più, è amore e passione. Lo capisci quando Roberto Proto ti risponde che è dispiaciuto di non vedere i suoi “ospiti” – li chiama così, non clienti – per le prossime settimane a cena.

“Al primo lockdown abbiamo chiuso, tranne la consegna a domicilio per Pasqua, ma questa volta no – racconta Proto –. Lo faccio per i miei dipendenti, alcuni di loro aspettano ancora la cassa integrazione di aprile e hanno famiglia, casa, un mutuo da pagare. Trovo questa misura ingiusta, nel mio locale di duecento metri quadrati abbiamo riservato solamente 35 posti per tranquillizzare i nostri ospiti. Distanze rispettate. Abbiamo modificato tutti i tavoli allargandoli per permettere un maggiore distanziamento, attivato la sanificazione degli ambienti per tre volte al giorno, dispensatori di gel ovunque e ora questa chiusura che trovo ingiusta e folle. Ingiusta perché bastava mandare i controlli e avrebbero visto tutte le garanzie che abbiamo messo in campo. Folle perché ci sono autubus stracolmi di persone e lì non si interviene”.

Roberto Proto e la moglie Maria Morbi

Per rifarsi del primo lockdown Proto, che non è solamente uno chef stellato ma anche un saggio imprenditore, ha gettato lo sguardo su Bergamo. Dal 4 giugno ai primi di settembre ha gestito la Terrazza Fausti, location di prestigio ed esclusiva, ideale per le sue proposte.

leggi anche
  • L'intervista
    Proto, chef del Saraceno “Io, stellato Michelin per coraggio e passione”
    Lo chef Roberto Proto
  • La classifica
    Guida Michelin, Da Vittorio conferma le tre stelle New entry il “Saraceno”
    Da vittorio
  • Assolombarda
    Economia lombarda, prevista una flessione del 10,2% del Pil nel 2020
    Brembo metalmeccanici
  • L'intervento
    Gori: “Proteste comprensibili, aiuti subito alle categorie costrette a chiudere”
    Giorgio Gori
  • La filiera
    Decreto ristori, le lavanderie industriali: “Noi, parte della filiera ristorazione”
    lavanderia industriale foto di Jeremy Sallee per Unsplash
  • Bergamo
    Il mondo della cucina protesta, composto, in un silenzio che urla il disagio
    La protesta dei ristoratori sul Sentierone
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it