Quantcast
Conte sul decreto Ristori: più di 5 miliardi per sostenere le attività in difficoltà - BergamoNews
"tempi rapidi"

Conte sul decreto Ristori: più di 5 miliardi per sostenere le attività in difficoltà

"Ho firmato il nuovo Dpcm solo quando eravamo sicuri che ci fossero le risorse", ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa

Ristori a fondo perduto per palestre e ristoranti, proroga della cassa integrazione, rifinanziamento del reddito di emergenza e indennità per i lavoratori dello spettacolo e del turismo: “Ho firmato il nuovo Dpcm solo quando eravamo sicuri che ci fossero le risorse”, ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa, affiancato dai ministri Roberto Gualtieri e Stefano Patuanelli. Il provvedimento adottato martedì dal Governo, che vale oltre 5 miliardi di euro, contiene una serie di misure di sostegno economico per quei settori e quelle attività che sono state più duramente colpite dalle nuove restrizioni.

I nuovi benefici economici arriveranno in automatico sui conti correnti delle attività più colpite: “Confidiamo che chi aveva già chiesto gli aiuti economici potrà ricevere entro la metà di novembre i ristori a fondo perduto”.

Il premier ha anche spiegato le altre misure: un credito di imposta per gli affitti commerciali, l’esenzione della seconda rata IMU, la sospensione dei contributi relativi ai lavoratori per novembre, l’indennità specifica per lavoratori dello spettacolo e del turismo pari a 1000 euro, un fondo da 100 milioni per il settore agricolo. “Stiamo incontrando tutte le associazioni di categoria interessate da queste misure restrittive. C’è un dialogo aperto e un approccio costruttivo. Non ci sfuggono sacrifici e difficoltà. Avevamo promesso ristori rapidi e così sarà, ma ora il nostro obiettivo è mettere in sicurezza il Paese. Giusto che le scelte del governo possano essere criticate. Per noi non ci sono lavoratori di serie A e serie B, ma per invertire la curva è stato necessario ridurre le occasioni di socialità. Solo in questo modo decongestioniamo i mezzi pubblici ed evitiamo gli assembramenti. Solo così alleggeriamo il sistema di testing & tracing. Con una curva in salita le persone non possono andare in giro, in palestra o al ristorante, senza preoccupazioni. Con queste misure affronteremo dicembre con serenità. Altrimenti ci troveremo a dover approvare un lockdown generalizzato, che non possiamo permetterci. Il tessuto economico rischierebbe di venire danneggiato irreparabilmente”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Ristorante by CHUTTERSNAP on Unsplash
Emergenza covid
Via libera al decreto ristori, ecco gli aiuti previsti dopo il nuovo Dpcm
la ciotolo viale Papa Giovanni
Nuovo dpcm
“La Ciotola” chiude fino al 24 novembre: “Pacificamente scenderò in piazza”
Tamponi Coronavirus
Report settimanale
Contagi in crescita esponenziale: salgono, meno, anche a Bergamo
regione lombardia
Lombardia
Nuova ordinanza lombarda per contenere l’esplosione dei contagi
Decreto ristori
Fisco facile
Il decreto ristori e il contributo a fondo perduto: per chi e come riceverlo
conte gualtieri
Governo
Ristori: tra lunedì e martedì arrivano i primi bonifici alle imprese
gualtieri ministro ok (Getty Images)
Consiglio dei ministri
La manovra 2021: tra le misure sgravi al 100% per chi assume donne e giovani
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI