Il fiume Tormo, un corso d'acqua nato nel bel mezzo della pianura - BergamoNews
Bergamo segreta

Il fiume Tormo, un corso d’acqua nato nel bel mezzo della pianura

Nuova puntata della rubrica domenicale di BGY che fa tappa ad Arzago d'Adda

La geografia insegna come la maggior parte dei fiumi nascano in un ambiente montano.

Non è il caso del fiume Tormo che trae le sue origini in pianura, per la precisione da una serie di fontanili (Tormo-Murata, Renga, Renghelletto, Lazzi e Signora) presenti nel territorio di Arzago d’Adda.

Lungo circa 34 chilometri, il corso d’acqua scorre all’interno dello spazio un tempo occupato dal Lago Gerundo e attraversa tre provincie (Bergamo, Cremona e Lodi) prima di sfociare nell’Adda nei pressi di Abbadia Cerreto.

Nonostante un’origine alquanto inusuale, il Tormo possiede tutte le caratteristiche peculiari e morfologiche di un fiume: sorgenti naturali, regime perenne, alveo a profondità e larghezza variabili, fondo piatto e ghiaioso, con tratti ricchi di depositi sabbiosi.

Ad esse si aggiunge la presenza di acque sempre limpide e cristalline, con una temperatura mantenuta costante durante l’anno come tipicamente accade per le risorgive.

Il risanamento delle zone paludose applicato nel corso dei secoli grazie alla canalizzazione delle vicine sorgenti e alla realizzazione di diverse rogge provenienti dall’alveo del Tormo hanno consentito di creare una vasta rete idrica che alimenta le campagne circostanti.

Quest’ultimi sono infatti caratterizzati da una distesa di prati coltivati con erba medica e intervallati da altri dedicati principalmente alla produzione di mais, elementi basilari per l’economia agricola e zootecnica dell’area.

La presenza modesta di boschi e pioppeti è stata infine salvaguardata a partire dal 2004 da un parco locale a interesse sovracomunale (PLIS) vasto 4406 ettari con l’obiettivo di collegarsi ad altre aree protette e difendere l’ambiente fluviale.

Fonti

Gianandrea Rota, Moris Lorenzi; Aree protette della provincia di Bergamo; Bergamo; Provincia di Bergamo; 2008

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it