BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Non sai crearti lo Spid? Lo fa a tutti in piazza il Comune di Bergamo

Nel weekend 23-24-25 ottobre ci saranno quattro postazioni al quadriportico del Sentierone dove chiunque, a prescindere dalla residenza, potrà farsi attivare il servizio.

Creare un’identità digitale Spid in piazza, gratis e in meno di 20 minuti: a farsi promotore di una importante campagna per dotare i cittadini di un servizio ormai fondamentale per le pratiche online della Pubblica Amministrazione è il Comune di Bergamo che, il prossimo weekend, si metterà a disposizione per tre giorni di “affiancamento” per tutti coloro che vorranno dotarsene.

Lo potrà fare qualunque cittadino italiano (a prescindere dal comune di residenza) che passerà dal quadriportico del Sentierone da venerdì 23 a domenica 25 ottobre, dalle 10 alle 19: qui saranno allestite quattro postazioni in grado di erogare Spid, solo presentando un documento di identità, un numero di cellulare e un indirizzo mail. 

Una pratica semplice e veloce che fa seguito all’apertura di uno sportello dedicato in Comune dove in una settimana sono già state fatte 159 identità digitali: “Dobbiamo fare in modo che più gente possibile ce l’abbia – sottolinea l’assessore all’Innovazione Giacomo AngeloniAnche per la prossima settimana lo sportello ha già quasi tutti gli appuntamenti fissati, ma nel giro di sette giorni riusciamo ad assicurarne uno. Abbiamo lavorato tanto a questo progetto, poi si è messo di mezzo il Covid”.

Lo Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) è nato nel 2015 su spinta del governo nazionale e i Comuni, solitamente, non lo possono erogare: “Noi abbiamo identificato, ormai un anno e mezzo fa, un provider, Register, con il quale abbiamo impostato un servizio per erogare Spid ai nostri cittadini – spiega Angeloni – Per prima cosa abbiamo creato l’identità digitale a tutti i nostri dipendenti, poi li abbiamo formati all’utilizzo. Attualmente in Italia sono 10-11 milioni i cittadini che ce l’hanno, ma più andiamo avanti e più ci rendiamo conto che è fondamentale per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione”. 

Perchè fare Spid? Perchè, ad esempio, già dall’1 novembre tutti i servizi online di Inps saranno accessibili solo in questo modo, abrogando il vecchio sistema con nome utente e password. O per espletare, comodamente da casa, pratiche quali i cambi di residenza, le iscrizioni i nidi o alle mense, il pagamento delle multe, per accedere ai bandi pubblici.

“Si stima che ogni cittadino per questi servizi prima di Spid dovesse avere circa una trentina di password – continua Angeloni – Così, invece, ha bisogno di un solo Id e di un pin unico. Solo il Comune di Bergamo ha una media di 23mila pratiche online al mese, segno che l’utilizzo dello strumento sta crescendo. In questo modo raggiungiamo anche un altro obiettivo, quello di non far muovere le persone e soprattutto in questo periodo è importante oltre che comodo”. 

Per prendere appuntamento allo sportello comunale basta utilizzare l’app “Filavia” o chiamare lo 035399333.

Per la campagna sul Sentierone, vista l’alta affluenza della prima giornata, il Comune ha deciso di introdurre la prenotazione telefonica allo 035399179.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.