Coprifuoco dalle 23 di giovedì: scarica l'autocertificazione per circolare - BergamoNews
Il modello

Coprifuoco dalle 23 di giovedì: scarica l’autocertificazione per circolare

Il modello predisposto dal Ministero per la Regione Lombardia è simile a quello in vigore in primavera.

Mercoledì il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ha firmato insieme al ministro della Salute Roberto Speranza l’ordinanza che istituisce il coprifuoco dalle 23 fino alle 5 del mattino su tutto il territorio regionale, da giovedì 22 ottobre a venerdì 13 novembre.

Il testo prevede eccezioni agli spostamenti, possibili solo per “comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità o d’urgenza ovvero per motivi di salute”. In ogni caso è consentito il rientro al proprio domicilio, dimora o residenza.

Per attestare questi motivi sarà necessario avere con sè un’autocertificazione, pubblicata dal Ministero per le Regioni compresa la Lombardia.

SCARICA QUI L’AUTOCERTIFICAZIONE

leggi anche
  • Dalle 23 di giovedì
    Coprifuoco da giovedì: ecco l’ordinanza della Lombardia
    Attilio Fontana a Bergamo
  • Il richiamo del sindaco
    Gori: “Coprifuoco e non solo perché la situazione è grave. Rispettate le regole!”
    giorgio gori
  • Da stasera
    Al via il coprifuoco notturno, l’appello del Prefetto: “Bergamaschi, siate responsabili”
    controlli prefetto carabinieri
  • Tutte le info
    Lombardia, tutte le limitazioni: coprifuoco, scuole e centri commerciali
    Bergamo riparte dopo il lockdown
  • La panoramica
    Salgono i ricoverati Covid: gli ospedali bergamaschi preparano nuovi posti letto
    Coronavirus
  • Le testimonianze
    Spettacoli: il coprifuoco a Bergamo ribalta gli orari e aggiunge problemi
    druso coprifuoco
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it