• Abbonati
Bergamo

Gori: le telefonate con l’invito a non uscire e l’incontro con Fontana sulle scuole chiuse

Come era successo durante il lockdown della primavera, il sindaco telefona per spiegare un po' la situazione delicata per via dei contagi Covid in Lombardia e per invitare a rispettare le regole e a non uscire di casa se non necessario.

Nella serata di mercoledì il telefono ha squillato nelle case dei cittadini di Bergamo. A chiamare il sindaco Giorgio Gori che, come era successo durante il lockdown della primavera, telefona ai numeri fissi (delle famiglie e più spesso delle persone anziane) per spiegare un po’ la situazione delicata per via dei contagi Covid in Lombardia e per invitare a rispettare le regole e a non uscire di casa se non necessario. La voce registrata del sindaco vuole essere ancora un segno di vicinanza e sollecitazione a buone pratiche, anche se qualcuno a tarda sera si è un po’ spaventato dalla chiamata.

Intanto Gori e i sindaci dell’Anci Lombardia, preoccupati e anche un po’ scettici circa la decisione assunta a sorpresa in serata dal presidente della Regione Lombardia di chiudere alla didattica in presenza tutte le scuole superiori, domani (giovedì), incontreranno Attilio Fontana per un chiarimento in merito.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
Gori
L’iniziativa
Il sindaco Gori telefona nelle case dei cittadini: informazioni e solidarietà
aula vuota classe (foto Ivan Aleksic da Unsplash)
L’ordinanza regionale
La sorpresa dello stop alle lezioni in classe per le superiori
Bergamo riparte dopo il lockdown
Tutte le info
Lombardia, tutte le limitazioni: coprifuoco, scuole e centri commerciali
Ospedale da campo
La decisione
Covid, l’ospedale in Fiera a Bergamo riapre con 48 posti letto
spesa
Bergamo
Consegna a domicilio di spesa, farmaci e mascherine agli anziani: il numero è attivo
Attilio Fontana a Bergamo
Cerchi altre soluzioni
I sindaci e la ministra Azzolina a Fontana: “No alla chiusura delle scuole superiori”
Fontana Azzolina
Lombardia
Scuole, Fontana ad Azzolina: “Qui servono misure stringenti, può sempre impugnarle”

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI