BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Covid a Bergamo: a scuola si aumenta la didattica a distanza, ma orari invariati

La decisione dopo l’incontro in Prefettura

Il decreto ministeriale firmato dal premier Giuseppe Conte ha scosso il mondo della scuola che da poco ha ripreso a pieno ritmo. L’invito rivolto alle scuole superiori di integrare la didattica a distanza e quella in presenza, rivedendo il proprio orario di ingresso e chiedendo di riformulare il quadro ore facendo iniziare studenti e studentesse alle 9, rischiava di ribaltare mesi e mesi di lavoro.

Da lunedì 19 ottobre tutti gli istituti secondari di secondo grado della bergamasca hanno rimodulato le lezioni: 50% in presenza e distanza, mentre l’attuazione dell’ entrata scolastica alle 9 è stata discussa in un incontro con la Prefettura, nel primo pomeriggio di martedì. E, in seguito anche ad una nota ministeriale, è stato deciso che l’ingresso alle 9 sia un obbligo da destinare solo alle scuole superiori che non avevano già riorganizzato le entrate e le uscite al fine di non sovraccaricare i mezzi.

“Questo non riguarda le scuole superiori bergamasche, perché tutte sono ripartite con gli orari
scaglionati – spiega la dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo, Patrizia Graziani -. Il duro lavoro di questi mesi nel mondo della scuola ci ha fatto trovare preparati. Secondo le ultime indicazioni regionali e ministeriali – prosegue – le superiori hanno incrementato la didattica a distanza, ma gli orari rimarranno invariati con i due ingressi delle 8 e delle 10. Questo perché erano già stati organizzati al fine di non sovraffollare il trasporto pubblico e pensati con le agenzie dei mezzi pubblici locali – conclude il dirigente dell’Ufficio scolastico -. Le scuole hanno lavorato tanto e bene, con grandi sforzi. Sono tutte promosse e così continueremo”.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.