BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Ortofrutta

Informazione Pubblicitaria

Al mercato è il momento delle castagne: la ricetta dei bocconcini al bacon

Protagoniste dell'autunno per antonomasia, al momento provengono principalmente da Cuneo e Avellino

Sono le castagne il prodotto della settimana al mercato ortofrutticolo bergamasco. Protagoniste dell’autunno per antonomasia, al momento provengono principalmente da Cuneo e Avellino.

La disponibilità e la qualità sono buone anche se i consumi procedono a rilento perchè, a causa delle restrizioni anti-Covid, sono sospese o comunque contingentate le iniziative legate al loro utilizzo, come le tradizionali castagnate e le cene a tema.

Prive di glutine e indicate anche per chi soffre di celiachia, vantano diverse proprietà per la salute e il benessere dell’organismo. Composte per circa il 50% da acqua, contengono carboidrati e sali minerali come calcio e fosforo, coinvolti soprattutto nel metabolismo osseo, potassio e magnesio, indispensabili per la trasmissione degli impulsi nervosi e per il lavoro dei muscoli, ma anche zinco e rame.

Inoltre, sono ricche di sostanze amidacee nutrienti ed energetiche, fibre e vitamine (A, gruppo B, C, D): per questo vengono considerate ricostituenti naturali e sono utili nei casi di stanchezza, per gli sportivi o per bambini e anziani.

Generalmente sono consigliate anche in caso di anemia e sono una fonte di acido folico, la cui assunzione viene raccomandata specialmente alle donne in gravidanza. Il loro consumo, invece, è sconsigliato per chi soffre di colite, aerofagia, diabete, obesità e patologie legate al fegato.

Alimento versatile, possono essere consumate arrostite, bollite, cotte al forno o essicate. In cucina sono indicate per gustosi primi piatti (risotto, gnocchi, pastasciutta e zuppe) e secondi come brasato e stracotto di manzo. In alternativa, è possibile trasformarle in farina per preparare pane, polenta e dessert come ciambelle, frittelle, il tradizionale castagnaccio, torte e biscotti. Un consiglio: all’acquisto, la buccia deve presentarsi integra, lucida, senza spaccature e al tatto una castagna fresca appare soda e il suo guscio non cede se premuto con le dita.

Dando uno sguardo più in generale al mercato ortofrutticolo, è ancora presto per le arance: sono disponibili per lo più dal Sudafrica ma settimana prossima potrebbe arrivare il primo raccolto spagnolo e forse il primissimo siciliano.

Per le clementine, al centro della scena rimane la merce iberica ma aumenta la quota nazionale. Nella massa in termini di caratteristiche organolettiche e qualitative è ancora migliore il prodotto spagnolo in virtù di un posizionamento geografico favorevole.

Volge al termine la campagna dei limoni controstagione (dal Sudafrica) e si affianca il racconto della Turchia, della Spagna e, per ora in minima quantità, anche italiano.

Prosegue l’offerta del satsuma miyagawa, reperibile a un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Per i kiwi oltre al prodotto controstagione si trova il primo raccolto greco e una timida presenza italiana ma si tratta di varietà precoci Green Light (non ancora Hayward).

Gli amanti dei fichi d’India possono contare sulla varietà Bastardoni, acquistabili a condizioni favorevoli per il consumatore, anche se rimane un prodotto per estimatori.

Aumentano i volumi di melograno con origine nazionale, soprattutto siciliana: l’aspetto, la pezzatura e il grado di acidità degli acini sono soddisfacenti.

Risulta in spolvero la disponibilità di uva da tavola nazionale, proveniente soprattutto da Sicilia e Puglia: le varietà bianche dominano rispetto a quelle rosate e scure.

Passando al comparto orticolo, è ancora buona in termini di quantità e varietà la produzione locale.

Punta verso l’alto il prezzo delle zucchine perchè, a fronte di un anticipo della conclusione della campagna degli areali produttivi del nord Italia, non è ancora partita appieno quella delle regioni meridionali e questo ha creato un vuoto d’offerta che ha generato rincari.

Sono tendenzialmente in contrazione i cavolfiori a fronte di un aumento della disponibilità di prodotto ma soprattutto una grande gamma di qualità che porta a una forbice dei prezzi decisamente ampia.

Si assiste a un graduale cambiamento degli areali produttivi delle melanzane: man mano la merce siciliana prevarrà su quella del centro-nord Italia. Per i fagiolini, invece, si evidenzia un buon rapporto qualità-prezzo pur essendo a fine stagione.

Aumenta considerevolmente il valore di mercato del pomodoro tondo rosso a grappolo Olanda in virtù di quantitativi limitati.

Per concludere, si annota qualche timida offerta di carciofi: siamo solo agli inizi e fisiologicamente le quotazioni sono più alte rispetto al solito.

bocconcini castagne bacon (GialloZafferano)

La ricetta della settimana

Bocconcini di castagne e bacon
(a cura di GialloZafferano)

Ingredienti per 12 bocconcini

Castagne 12

Bacon 12 fette

Preparazione

Per preparare i bocconcini di castagne e bacon iniziate a lessare le castagne. Versatele in una pentola colma d’acqua bollente e lessatele per circa 40 minuti, in base alla grandezza delle castagne . Dopodiché scolatele e raffreddatele versandole in una ciotola colma d’acqua fredda.

A questo punto utilizzando un coltellino pelate le castagne facendo in modo di ripulirle accuratamente e interamente.

Posizionate una fettina di bacon sul piano di lavoro e posizionate una castagna sull’estremità rivolta verso di voi. Arrotolate quindi la castagna intorno al bacon e ripetete la stessa operazione anche per le altre.

Trasferite su una leccarda foderata di carta forno e cuocete in forno statico preriscaldato a 180° per circa 15 minuti. Quando il bacon risulterà croccante sfornate i bocconcini di castagna al bacon e serviteli ancora caldi.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.