BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Centro Implantologico Tramonte

Informazione Pubblicitaria

Implantologia di scuola italiana a carico immediato anche per fumatori

Abbiamo chiesto un parere agli esperti del Centro Tramonte

Anche per i pazienti fumatori, l’implantologia a carico immediato di scuola italiana rappresenta una valida soluzione per la mancanza di denti, nonostante, infatti, tra i tanti danni del fumo, ci sia anche quello di compromettere la guarigione delle ferite.

Risulta dunque evidente che, a prescindere dal tipo di intervento a cui si sottopone il paziente, la cosa migliore sarebbe quella di sospendere il fumo almeno una settimana prima dello stesso e astenersene per almeno 2 mesi nel periodo post chirurgico. Ma non tutti hanno una tale forza d’animo e ancora una volta ci vengono in aiuto gli impianti di scuola italiana che, per le loro caratteristiche favorevoli, diminuiscono sensibilmente il rischio cui il fumatore si espone riguardo agli interventi implantologici, fermo restando che il fumo è una delle principali controindicazioni agli interventi implantologici.

Diversi studi hanno anche dimostrato gli effetti negativi del fumo sulla salute orale (Ciftci 2013). Si è visto anche che il fumo può compromettere il successo di impianti dentari, e nello specifico è un fattore di rischio comprovato per: perdita precoce e tardiva dell’impianto; complicazioni biologiche, come perimplantite e mucosite peri-impiantare e perdita maggiore di osso marginale.

E’ evidente che il fumo non va d’accordo con la salute orale e può ridurre il successo implantare sia perché la nicotina assunta cronicamente per diverso tempo orienta verso una struttura ossea più rarefatta (Bain 1993), interagisce negativamente sul sistema immunitario dell’organismo, ritarda i meccanismi di guarigione delle ferite e altera l’attività fibroblastica.

Il fumo danneggia il tessuto osseo e i tessuti molli anche perché va a modificare la circolazione e la microcircolazione ematica (Crawford 1996). Nonostante la dannosità del fumo e tutte le conseguenze che porta con sé il vizio, l’implantologia a carico immediato resta comunque un valido rimedio anche dei pazienti affetti dal vizio, rivelandosi una tecnica capace di garantire un sorriso a chi l’aveva perduto.

 

Foto copertina di Federico Buscarino

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.