Quantcast
Dalla parte dei diritti: flashmob in piazza a Bergamo per la legge contro l'omofobia - BergamoNews
L'iniziativa

Dalla parte dei diritti: flashmob in piazza a Bergamo per la legge contro l’omofobia

Appuntamento sabato dalle 15 alle 17 di fronte al Comune: manifestazioni simili in altre 56 città italiane.

C’è anche Bergamo tra le 57 piazze italiane che sabato 17 ottobre chiederanno con forza che si approvi la legge contro l’omotransfobia. 

Il tavolo contro l’omofobia del Comune di Bergamo e molte altre associazioni della Bergamasca aderiscono infatti all’iniziativa #DallaParteDeiDiritti, con una manifestazione che, seguendo tutte le direttive in ambito sicurezza Covid, si svolgerà dalle 15 ella 17 in piazza Matteotti, di fronte al municipio. 

Un flashmob che unirà idealmente tutte le piazze italiane, per trasmettere un messaggio chiaro al parlamento che è impegnato nella discussione di un testo di legge contro le discriminazioni fondate su sesso, genere, orientamento sessuale e identità di genere.

“Chiediamo una legge contro l’omotransfobia e la misoginia seria ed efficace – spiegano gli organizzatori -. Dopo più di 20 anni di attesa, pretendiamo una legge coraggiosa e lungimirante, che tuteli le persone lesbiche, gay, bisessuali, trans e le donne dall’odio, dalla discriminazione e dalla violenza. Una legge che non sia il risultato di trattative a ribasso e compromessi sulla nostra pelle ma sia capace di tracciare un nuovo orizzonte di diritti, promuovendo la cultura del rispetto di tutte le soggettività e sostenendo l’attività delle reti di accoglienza per le persone LGBT+ e le donne. Una legge realmente utile, oltre che necessaria. Per questo, chiediamo a tutti i cittadini della provincia di Bergamo di fare una scelta di campo, partecipando attivamente alla nostra presa di parola collettiva”.

L’iniziativa è accompagnata anche da una campagna di raccolta firme, a oggi sottoscritta da oltre 69mila persone. 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Legge Zan
Omotransfobia
Legge Zan, i leghisti scrivono al vescovo: “Indottrinamento pericoloso nelle scuole”
omosessuale gay (foto Isi Parente da Unsplash)
Lo psicoterapeuta
Breve glossario tecnico per capire i concetti sull’identità di genere
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI