Quantcast
Atalanta, a Napoli torna Ilicic: "Dall'inizio o poi, comunque gioca" - BergamoNews
Da zingonia

Atalanta, a Napoli torna Ilicic: “Dall’inizio o poi, comunque gioca”

Gasperini: "È recuperato, per noi una grandissima notizia. Gli altri in attacco? Decido stasera"

Ilicic? Viene a Napoli, vediamo se gioca dall’inizio o se entra durante la partita…”. Alla vigilia di Napoli-Atalanta, Gasperini regala questa novità: Ilicic di nuovo in campo sarebbe davvero una grande notizia: “Ormai fa parte della squadra, è recuperato – conferma il mister – non ha disperso la sua capacità di giocare e per noi” sorride “è una grande notizia”.

Vi attende un ciclo molto impegnativo, sette partite…

“Una striscia molto importante, più determinanti le gare in Champions in casa con Ajax e Liverpool, prima la trasferta in Danimarca contro una squadra che ha molto entusiasmo. E trasferte dure in campionato, a Napoli, Crotone: è una fase non determinante per il campionato ma bisogna affrontare al meglio tutte le partite”.

La condizione generale com’è?

“Pessina e Piccini non ancora pronti ma hanno fatto passi notevoli e recuperato quasi tutti, anche Gollini è sulla buona strada. Gli altri in nazionale sono stati protagonisti e per noi è un buon segno, ne siamo gratificati. Devo verificare oggi, stanno tutti abbastanza bene. Miranchuk è recuperato, inizia a inserirsi, viene a Napoli”.

La partita?

“Noi faremo la nostra parte, sappiamo che loro sono forti come e più dello scorso anno. Possiamo dare segnali importanti. Può essere un vantaggio che i nostri abbiano giocato e si siano tenuti in buona forma. Il Napoli è forte, ha mantenuto i migliori e si candida come protagonista del campionato. Noi dobbiamo valutare ogni gara secondo le caratteristiche dell’avversario e le nostre qualità, loro hanno subito pochi gol però sono forti in attacco, sappiamo quali sono i punti forti di ognuna e ci conosciamo molto bene”.

Problemi per il Covid?

“È una situazione che colpisce tutti e il calcio non è diverso, io cerco portare avanti le cose e dobbiamo tutti stare più attenti, Bergamo però è stata un grandissimo esempio come voglia di continuare a vivere e nonostante le difficoltà non solo per questioni economiche. E comunque il calcio è la nostra vita”.

Tornando alla squadra, come sta la difesa?

“Toloi bene, è diventato anche papà, Caldara aspettiamo e forse risolverà finalmente il suo problema. Romero si è allenato bene ed è quello più inseribile tra i nuovi e quindi siamo a posto”.

Cambierà qualcosa?

“Mah, il Napoli è sempre propositivo, siamo due squadre che si conoscono, noi siamo in un buon momento. Certo preferisco la mia situazione con giocatori che hanno giocato, magari loro in questi giorni allenandosi insieme hanno potuto migliorare situazioni tattiche”.

La rosa ampliata per voi è un’arma in più?

“Non ho l’obbligo di inserire velocemente giocatori, bisogna vedere quanti dei nuovi sono in grado di far parte della squadra: sono tutti di valore ma i tempi non sono immediati, il più avanti di tutti i nuovi è Romero”.

Diceva dei nazionali, però lei il Papu in panchina non lo lascerebbe mai come ha fatto l’Argentina due volte…

“i nazionali sono stati tutti bravi, hanno giocato e fatto gol. Mi dispiace per il Papu, oggi lui non è più un’alternativa a Correa o Messi, è un centrocampista e spero che nel futuro sia considerato per quello, lo dico come considerazione mia: in quel ruolo potrebbe dare una mano all’Argentina. Ha già fatto 4 gol in campionato? Ma lui è un grandissimo campione, potrebbe giocare in qualsiasi squadra, per fortuna l’abbiamo noi,. Ha un rendimento completo, le cose migliori le fa quando attacca ma può fare anche il mediano”…

Ultima battuta su chi giocherà in attacco.

“i colombiani li vedo oggi… Fanno parte della spedizione a Napoli, stasera verifico se possono giocare”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Miranchuck
Il notiziario
Atalanta, l’infermeria si sta svuotando: Miranchuk, Ilicic e Pessina sono pronti
Gasperini
Il calendario
Dal Napoli al Parma: per l’Atalanta tre mesi di fuoco con due match a settimana
Toloi
Benvenuto!
Fiocco (ner)azzurro in casa Atalanta: è nato Leonardo Toloi
gewiss stadium
L'ufficialità
Atalanta, Champions a Bergamo: l’ultimo ok della Uefa è arrivato
Traorè
L'operazione
Traorè al Manchester Utd, le cifre: all’Atalanta anche un bonus sulla futura rivendita
industria produzione manifatturiero ok (foto Ahsan S. by Unsplash)
L'analisi
Non si tocchi lo stop ai licenziamenti, “Per l’industria sarebbe gravissimo”
Ilicic
Oggi in campo
Atalanta, a Napoli per conservare il primo posto con un’arma in più: Ilicic
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI