BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Nel giardino delle scuole di Pedrengo è nato un “Terzo Paradiso”

L'inaugurazione si terrà il 19 ottobre nel giardino scolastico condiviso dalla scuola primaria e dalla scuola secondaria di 1° grado

Più informazioni su

Frutto di un lavoro di progettazione condotto dal CCRR – Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Pedrengo, con la guida delle formatrici dell’associazione Sotto Alt(r)a Quota, il Terzo Paradiso che verrà inaugurato la mattina del 19 ottobre 2020 è stato realizzato dal Comune di Pedrengo e accolto dall’Istituto Comprensivo “Alda Merini” nel giardino condiviso dalla scuola primaria “G. Marconi” e dalla scuola secondaria 1° grado “F. Nullo” e fortemente voluto per l’inaugurazione del nuovo anno scolastico.

Non è mancato durante i due anni di progettazione il dialogo con Cittadellarte Fondazione Pistoletto, che prenderà parte all’evento attraverso la presenza di Alessandra Bury in rappresentanza dell’Ufficio Ambienti di Apprendimento e Scuole di Cittadellarte.

L’opera è stata voluta dal CCRR come simbolo comunitario, secondo le intenzioni di Michelangelo Pistoletto che, nel 2003, diede forma al Terzo Paradiso come riconfigurazione del segno matematico dell’infinito, facendone un dispositivo messo a disposizione dell’umanità per generare dialogo, cambiamento, consapevolezza, partecipazione e responsabilità personale e globale.

Al simbolo il CCRR ha voluto affidare il compito e le funzioni di un vero e proprio spazio da destinare alla didattica outdoor, alla convivialità, alla pratica esperienziale, al gioco inclusivo e partecipato. Nel corso del processo e del dialogo attivati con i venticinque ragazzi coinvolti nei due anni di lavoro, i tre cerchi che compongono il Terzo Paradiso di Pedrengo sono stati pensati come luoghi da abitare per fare esperienza diretta di una riflessione sui tre temi della natura, dell’artificio e di un Terzo Paradiso come grembo possibile di sostenibilità e di incontro armonioso fra le due polarità. Pertanto, nel cerchio dedicato alla natura ha trovato spazio un orto che verrà curato dai bambini della scuola primaria, nel cerchio dedicato all’artificio sono riposti gli attrezzi necessari alla
lavorazione dell’orto, libri e – a fare da lavagna – un pavimento rosso memore di un antico campetto che, negli anni passati, si trovava nella stessa posizione ed era destinato al gioco e al disegno spontaneo.

Nel cerchio centrale ha trovato posto, su una superficie lasciata a prato, un gazebo realizzato da maestranze locali e sotto il quale sono stati collocati ceppi in legno di recupero per consentire la seduta e la permanenza degli studenti e dei loro insegnanti.

Non meno importante, ai fini della cura e del mantenimento dell’opera nel tempo, il contributo volontario della cittadinanza e della rete locale in costruzione attorno al simbolo.

Grande la soddisfazione del Comune di Pedrengo e dell’Istituto Comprensivo “A. Merini”. Queste le parole del Dirigente Scolastico, Luigi Airoldi: “È motivo di orgoglio e di soddisfazione condivisa per l’istituto inaugurare quest’opera che rende effettivo il lavoro di questi anni sulle competenze di cittadinanza globale e sull’educazione civica. Il Terzo Paradiso di Pedrengo è un vero gioiello progettato dai ragazzi per i ragazzi: sarà spazio per la didattica all’aperto e il suo valore simbolico ci richiama alla Speranza, ci invita all’Equilibrio tra Uomo e Natura, ci sprona a fare Comunità sempre”.

Per maggiori informazioni sull’opera accedere ai canali social Facebook e Instagram di Sotto Alt(r)a Quota

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.