Quantcast
Ordine dei medici, Marinoni confermato presidente: “Faremo sentire la nostra voce” - BergamoNews
Bergamo

Ordine dei medici, Marinoni confermato presidente: “Faremo sentire la nostra voce”

Il dottor Guido Marinoni commenta i primi risultati delle elezioni che lo confermano alla guida dell’ente

“Non abbiamo ancora i numeri definitivi, ma il distacco con l’altra lista è molto grande: matematicamente abbiamo vinto”. Così il dottor Guido Marinoni commenta i primi risultati delle elezioni per il rinnovo delle cariche dell’Ordine dei medici di Bergamo, che lo confermano alla guida dell’ente.

Lo spoglio delle schede elettorali è in corso ma l’esito è chiaro: “Il divario tra la nostra lista (Medici per tutti) e l’altra (Bergamo, guidata dal dottor Privato Fenaroli) è molto ampio. Al momento abbiamo ottenuto più del doppio dei voti: abbiamo la maggioranza assoluta e abbiamo matematicamente vinto”.

“È molto positivo – sottolinea Marinoni – aver aggregato i medici bergamaschi operanti nei diversi comparti della sanità. Abbiamo avuto un ampio consenso dall’ospedale, nonostante la lista di opposizione venisse dal mondo ospedaliero, ma abbiamo unito anche medici di famiglia e pediatri, medici delle Rsa, degli hospices e delle varie unità d’offerta del territorio. Siamo riusciti ad avere un consenso molto trasversale che rappresenta al tempo stesso un forte segnale di fiducia e una grande responsabilità. Anche i dati relativi alla partecipazione sono significativi: hanno votato oltre 1.400 votanti e nella storia dell’Ordine dei medici di Bergamo non c’è mai stata un’affluenza come questa”.

Illustrando il punto da cui ripartire, il dottor Marinoni afferma: “Lavoreremo in una logica di continuità e di impegno all’interno delle istituzioni: continueremo a farci sentire in questo momento in cui – al di là di tutto quello che è successo durante la fase acuta dell’emergenza Coronavirus – bisogna riformare il servizio sanitario”.

Infine, soffermandosi su una delle differenze più forti con l’altra lista, ossia il rapporto con i sindacati medici, Marinoni conclude: “Noi siamo convinti che i sindacati, ma anche le società scientifiche, le associazioni professionali come Donne Medico e tutto quello che nasce dal mondo aggregativo medico abbia titolo per essere espressione della rappresentatività dell’Ordine, mentre vorremmo lasciar fuori dalla porta i partiti politici. Il punto è che nessuno riesce a fare nulla da solo: i momenti di aggregazione ci devono essere e se non ci sono nella società civile, a livello scientifico, sindacale e di aggregazione sociale si trovano nei partiti e, con tutto il rispetto, non penso che questo tipo di politica debba entrare anche all’interno dell’Ordine”.

Adesso è in corso il conteggio delle preferenze raccolte dai candidati, mentre fra un paio di giorni si sapranno gli esiti relativi alla Commissione Albo odontoiatri e al Collegio dei revisori dei conti. Nell’arco di una settimana, invece, verranno definite le altre cariche del consiglio direttivo: prima del voto la lista Medici per tutti aveva indicato la dottoressa Eugenia Belotti come vicepresidente; la dottoressa Paola Pedrini segretaria; e il dottor Luigi Greco tesoriere.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Guido Marinoni e Privato Fenaroli
Si vota
L’Ordine dei Medici di Bergamo si rinnova: è sfida fra Marinoni e Fenaroli
Guido Marinoni e Privato Fenaroli
Il voto
L’Ordine dei medici dopo il Covid: Fenaroli sfida Marinoni ed è già polemica
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI