BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tamponi in aeroporto per chi atterra a Orio, Galli: “Saranno rapidi, ordinati e sicuri”

In fiera tamponate più di 8mila persone in due mesi. Dalla prossima settimana test allo scalo: "I viaggiatori potranno scegliere se prenotarlo o farlo direttamente una volta sbarcati"

Sabato 10 e domenica 11 ottobre i tamponi alla fiera di Bergamo proseguiranno regolarmente: “Abbiamo più di cento persone prenotate” conferma Francesco Galli, ad del Gruppo San Donato che nelle ultime settimane ha gestito i test nella struttura di via Lunga.

Dalla prossima settimana i tamponi per chi sbarca all’aeroporto Il Caravaggio di Orio al Serio saranno effettuati direttamente nello scalo bergamasco: “Stiamo definendo i dettagli dello spostamento – continua Galli -, ma ormai ci siamo. Ci fa molto piacere che Ats Bergamo abbia scelto di dar continuità al lavoro che abbiamo iniziato insieme in estate. Ci trasferiremo in aeroporto, accettando l’invito che è arrivato dal presidente Sanga”.

L’organizzazione non cambierà molto: “Abbiamo previsto due corsie destinate alle persone che hanno prenotato il tampone, mentre un’altra sarà invece messa a disposizione di chi atterra e decide di fare il test subito. Ovviamente – sottolinea l’ad del Gruppo San Donato – noi invitiamo tutti i passeggeri dello scalo a scegliere la via della prenotazione”.

Per prenotare il tampone in aeroporto basterà chiamare lo 02-87370510. “E tra pochi giorni lanceremo una pagina web sulla quale potersi prenotare comodamente da pc o mobile” spiega ancora Galli.

A coordinare le procedure, che seguiranno rigorosamente le norme anti-Covid, ci sarà ancora Ats Bergamo.

In fiera dal 22 agosto ad oggi sono stati fatti più di 8mila tamponi, con una media di 100-150 al giorno e picchi di oltre 200 durante i weekend.

“Siamo sicuri che anche in aeroporto tutto procederà senza intoppi – conclude Galli -, come successo nelle scorse settimane in fiera: per noi sono stati motivo di grande orgoglio i complimenti ricevuti da tanti cittadini che sono venuti per sottoporsi al tampone e hanno trovato una situazione sicura, ordinata ed estremamente organizzata”.

L'ad del Gruppo San Donato Francesco Galli
Francesco Galli

Le località estere inserite nella “black list” restano sette: il governo ha stabilito che tutti i viaggiatori che entrano in Italia da Belgio, Francia, Paesi Bassi, Gran Bretagna, Irlanda del Nord, Repubblica ceca e Spagna dovranno sottoporsi a tampone.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.