BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

L’ospedale di Bergamo si illumina per i mille trapianti di cuore (e lancia una sfida social) foto

Fino al 30 novembre un fil rouge luminoso a testimonierò il successo nel campo dei trapianti di cuore su adulti e bambini. Stasi: "Segno d’amore della città per il suo ospedale, simbolo di eccellenza in ambito scientifico"

L’ospedale di Bergamo si illumina di rosso per celebrare un traguardo storico: il trapianto di cuore numero mille della sua storia, eseguito all’alba di sabato 19 settembre dall’equipe del dottor Amedeo Terzi.

Si sono accesi la Torre 5, l’Hospital Street e la fontana del quadrilatero del Papa Giovanni XXIII. Fino al 30 novembre un fil rouge luminoso a testimonianza della storia di successo dell’ospedale bergamasco nel mondo nel campo dei trapianti di cuore su adulti e bambini.

Una storia iniziata 35 anni fa, il 23 novembre 1985, grazie a Lucio Parenzan e Paolo Ferrazzi, che ha portato l’ospedale di Bergamo a scrivere pagine intere della Medicina e a distinguersi nel panorama scientifico nazionale ed internazionale.

“Con l’accensione della Torre 5 e l’illuminazione dell’interno dell’ Hospital Street per i 1000 trapianti di cuore eseguiti in 35 anni di vita, intendiamo condividere la storia di successo dell’ospedale Papa Giovanni e lo straordinario impegno di tutti i nostri medici, infermieri, sanitari e tecnici – spiega Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’Asst Papa Giovanni XXIII -. La Torre illuminata di rosso nello skyline notturno di Bergamo è il segno d’amore della città per il suo ospedale e simbolo di eccellenza in ambito scientifico. Un faro nel buio della notte, simbolo della crescita e miglioramento continuo nella pratica medica fondato sul lavoro di squadra che, mai come questo anno, ha contraddistinto chirurghi e operatori sanitari, sempre in prima linea”.

Un’iniziativa che celebra la vita anche sui social. L’invito è di scattare una fotografia della Torre 5 illuminata e postarla sul proprio profilo Facebook taggando @ASSTPapaGiovanniXXIII o inviando lo scatto alla mail comunicazione@asst-pg23.it. Lo scatto più bello diventerà la nuova immagine di copertina dell’ospedale.

L’illuminazione è resa possibile grazie alla collaborazione gratuita di Siram Veolia spa e di Clay Paky, parte del gruppo OSRAM in sinergia con l’Ufficio tecnico e patrimoniale dell’ASST Papa Giovanni XXIII.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.