BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

AEPER racconta

Informazione Pubblicitaria

“S.bilanciati sul filo del futuro”, viaggio nell’adolescenza attraverso il cinema fotogallery

La campagna “S.bilanciati – Sul filo del futuro” propone una mini-rassegna cinematografica: l’adolescenza si offre al pubblico sul grande schermo

Più informazioni su

Il cinema ha il pregio di condurre senza filtri, occhi e cuore, dentro le storie delle persone, di percorrerne i passi, assaporarne indugi, scelte, trionfi.

È un linguaggio semplice e accessibile, per lo più, che permette di affrontare con arte temi anche complessi.

Per questo la campagna S.BILANCIATI – SUL FILO DEL FUTURO ha scelto di realizzare una mini-rassegna cinematografica.

Dopo l’installazione artistica del graffito in Città Alta, dopo un percorso formativo per genitori e un seminario per addetti/e ai lavori, l’adolescenza si offre al pubblico generico sul grande schermo.

Il primo film scelto, SELFIE, ci ha portato nel Rione Traiano di Napoli con Pietro ed Alessandro, due sedicenni che, grazie ad un cellulare, hanno ripreso se stessi e il loro mondo con il candore di chi si osserva da dentro. Un quartiere che definiremmo ‘di frontiera’ dove legalità e illegalità convivono, dove ragazzini cercano il proprio equilibrio nel diventare grandi tra sfide, disincanti, ingiustizie, forti affetti.

È stato molto emozionante, alla fine del film, incontrare il produttore Gianfilippo Pedote, che era in sala con noi, e il regista Agostino Ferrente, in video-conferenza, e riscontrare quanto questa passione, che ci muove verso chi fa più fatica, sia condivisa e nutrita.

Il secondo film sarà invece LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO, dal soggetto di Zerocalcare. Zero, Secco e Camille diventano grandi nella periferia romana, affacciandosi sull’amore e le incertezze di una generazione che, più di altre, fatica a tracciare percorsi lineari di crescita.

Non che la linearità sia un valore in sè, non lo è per il Gruppo AEPER che ha pensato questa campagna proprio per affermare il bisogno di portare lo sguardo su chi non riesce o non può conformarsi a cammini formativi standardizzati, a chi per natura, biografia o scelta cerca delle alternative costruttive di preparazione alla sfida dell’essere adulti/e.

Le deviazioni, la vulnerabilità, gli scarti, le battute d’arresto divengono opportunità di evoluzione dove – visti, ascoltati, accompagnati – gli e le adolescenti possano trovare il proprio passo e il proprio respiro. Vorremmo scartare i cliché e gli stereotipi, vorremmo resistere alla tentazione di adottare il modello del ‘normale’, che obbliga piccoli e grandi alla violenza di una prestazione spesso pretestuosa.

Vorremmo esercitare, come comunità che educa, la responsabilità di garantire possibilità individualizzate di formarsi, sperimentarsi e acquisire le abilità e le competenze necessarie ad essere persone libere, autonome e possibilmente felici.

Lunedì 12 ottobre all’Auditorium di piazza della Libertà a Bergamo, insieme al LAB80, proiettiamo quindi LA PROFEZIA DELL’ARMADILLO.

Ci entrerà nelle orecchie la voce di una coscienza severa e infingarda, quella dell’armadillo, che dice quello che meno vorremmo sentire. Ci sintonizzeremo sulla sensibilità di Zerocalcare, uno che scrive:

“Forse crescere significa anche questo. Accettare che quel monte che protegge la vallata ha anche un altro versante, nascosto. Che il terreno non è tutto uguale, ci sono zone più fertili, altre più aride. Alcune parti sono addirittura a rischio frana. Ci sono angolazioni e scorci che non avresti mai potuto scorgere dalla tua prospettiva iniziale. È così che si diventa uomo o donna? Accettando che una montagna è l’insieme di quelle prospettive, sennò è solo un fondale teatrale?”. 

Rosita Poloni, responsabile della campagna S.BILANCIATI SUL FILO DEL FUTURO per il Gruppo AEPER

Fotografie di Giulia Casamenti

Accesso gratuito
Si prenota scrivendo a comunicazione@aeper.it
Oppure accedendo a questo link https://lab80.18tickets.it/film/11689

 

S.BILANCIATI SUL FILO DEL FUTURO

S.bilanciati camminiamo nella nostra pelle, con le nostre facce, i nostri vestiti, nel tempo sospeso ma importante di questo duemilaventi sorprendente.

S.bilanciati indugiamo nei nostri sguardi, che a volte si rivolgono al dentro e a volte al fuori, nelle relazioni molto vicine e quelle a distanza, nelle nostre stanze, nelle nostre case, sui pianerottoli, nei cortili, sui marciapiedi, lungo i corrimano delle scale.

S.bilanciati colonizziamo whatsapp, telegram, tiktok, non più Facebook, dai si sa.

Abitiamo e ci lasciamo abitare dagli abbracci a lungo mancati e anche oggi dosati, con l’attenzione che si deve, con la cura che si esercita, nei confronti di chi ci sta a cuore.

Abitiamo lo spazio dell’amicizia affamati di cose da fare insieme e da dirsi, di tempo da riservarsi, di sogni da consumare.

In motorino, a piedi, sullo skate o in monopattino, da soli in due in dieci, con l’armadillo nella testa a confonderci le idee e le prospettive, che già.

S.bilanciati dentro e fuori la scuola, mentre ci avviamo al prossimo stage, il primo giorno del primo lavoro così tanto sognato che è impossibile da immaginare.

S.bilanciati sbagliamo, oscilliamo paurosamente, a volte cadiamo, ci rialziamo, ci riproviamo, e ancora e di nuovo.

S.bilanciati per dire cosa ci piace, cosa desideriamo, chi siamo.

Per avere ulteriori informazioni: www.cooperativaaeper.it

 

 

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.