Tamponi per chi atterra a Bergamo: da lunedì si faranno direttamente in aeroporto - BergamoNews
La novità

Tamponi per chi atterra a Bergamo: da lunedì si faranno direttamente in aeroporto

Nel weekend verrà allestita un'area apposita nei pressi della zona 'arrivi'

Basta fiera: dall’inizio della prossima settimana i tamponi ai passeggeri che atterreranno all’aeroporto Il Caravaggio di Orio al Serio verranno fatti direttamente nello scalo bergamasco. L’accordo tra Sacbo, Ats Bergamo e Gruppo San Donato, che gestisce le operazioni, è stato trovato giovedì 8 ottobre, nel pomeriggio.

Nel weekend verrà allestita un’area apposita nei pressi della zona ‘arrivi’, poi (probabilmente già da lunedì 12 ottobre) la novità diventerà effettiva.

A curare le operazioni di prelievo saranno sempre gli uomini del Gruppo San Donato.

“È un servizio molto importante – spiega il presidente di Sacbo Giovanni Sanga -, che come società avevamo proposto anche qualche mese fa. Sarà in grado di andare maggiormente incontro alle esigenze di cittadini e passeggeri che transiteranno nel nostro aeroporto, ovviamente rispettando tutte le norme anti-contagio in vigore”.

leggi anche
  • La situazione
    Tamponi drive-in: in Italia code e caos, a Bergamo l’organizzazione funziona
  • I dati di mercoledì 7 ottobre
    Covid, boom di tamponi in Lombardia: oltre 21mila e 520 positivi, 37 a Bergamo
  • Asst bergamo ovest
    Tamponi drive-through dedicati alle scuole: dove si fanno e in quali orari
  • L'intervista
    Tamponi in aeroporto per chi atterra a Orio, Galli: “Saranno rapidi, ordinati e sicuri”
  • Ats
    Basta tamponi all’aeroporto: il nuovo Dpcm obbliga a farli nel Paese di provenienza
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it