Trofeo Nasego, Francesco Puppi conquista il titolo italiano sulle lunghe distanze - BergamoNews
Corsa in montagna

Trofeo Nasego, Francesco Puppi conquista il titolo italiano sulle lunghe distanze

Il portacolori dell'Atletica Valli Bergamasche ha preceduto l'alfiere dell'Atletica Valli Bergamasche Xavier Chevrier

Edizione dal sapore tricolore per il Trofeo Nasego, tradizionale appuntamento della corsa in montagna in programma lungo i sentieri della Val Sabbia.

A conquistare il titolo italiano sulle lunghe distanze è stato il vice-campione del mondo Francesco Puppi che si è reso protagonista di un appassionante duello con il francese Sylvain Cachard.

Nelle prime fasi di gara spazio ai portacolori dell’Atletica Valli Bergamasche Xavier Chevrier e Cesare Maestri, capaci di dettare il ritmo al gruppetto dei migliori.

Non appena le rampe della salita al Rifugio Nasego si sono fatte più dure, le sorti della prova si sono ribaltate con l’alfiere dell’Atletica Valle Brembana pronto a scandire l’andatura in compagnia del transalpino.

In grado di transitare per primo al gran premio della montagna con un minuto sugli inseguitori, il fisico comasco ha pagato l’attacco in discesa di Cachard che, grazie alle proprie traiettorie, ha scavato un distacco divenuto progressivamente incolmabile.

A differenza di quanto avvenuto in agosto al FlettaTrail, il 28enne di Guanzate non è riuscito a rientrare sul runner dell’EA Grenoble terminando così in 1h35’16”.

Capace di distanziare il lombardo di oltre un minuto, il 21enne di Clermont-l’Hérault ha demolito invece il record della competizione fermando le lancette del cronometro in 1h34’11”.

Terzo posto assoluto e argento tricolore per un redivivo Xavier Chevrier (1h37’28”) che, al rientro agonistico, ha preceduto lo scozzese Andy Douglas (Hoka One One,1h37’36”), il francese Julien Rancon (EA Grenoble, 1h38’01”) e Cesare Maestri (1h38’34”) che ha colto il bronzo nazionale.

Poco fuori dalla top ten i gemelli Roberto e Italo Cassol (La Recastello Giudici Group) che hanno occupato rispettivamente la sesta e la settima posizione nella graduatoria italiana conquistando le medaglie d’oro e argento fra gli Under 23.

Successo internazionale invece per Alain Cavagna (Atletica Valle Brembana) che in maglia azzurra ha dominato il match dedicato agli Under 20.

La competizione, realizzata dopo l’annullamento di Mondiali e Europei di categoria a causa del Coronavirus, ha visto il 19enne di San Pellegrino Terme tagliare il traguardo in solitaria in 27’58”.

Apparso senza rivali, l’allievo di Roberto Ferrari ha preceduto la coppia valtellinese formata da Alessandro Crippa (Atletica Alta Valtellina 29’26”) e Alessandro Rossi (AS Lanzada, 29’42”) completando il trionfo della Nazionale nella classifica a squadre.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it