• Abbonati
Bergamasco

Tommaso Maggioni, nipote di Ivan Ruggeri, debutta tra i professionisti

Classe 2001, milita nell'Arezzo in Lega Pro

Ha vinto il Perugia 1-0, ma ad attirare l’attenzione sul match casalingo dell’Arezzo – in Lega Pro – è stato il tabellino. Al 25′ della ripresa, infatti, ha debuttato tra i professionisti Tommaso Maggioni, il nipote dell’ex presidente dell’Atalanta Ivan Ruggeri, figlio di Francesca.

Bergamasco classe 2001, le sue fortune calcistiche per ora sono arrivate lontano dalla sua città. È infatti cresciuto nel settore giovanile della Sampdoria, dove ha strappato anche un paio di convocazioni con la prima squadra allora allenata da Marco Giampaolo.

Poi il trasferimento a Forte dei Marmi, per indossare la maglia del Real Forte, in Serie D, con la quale da dicembre a febbraio è entrato in pianta stabile nella formazione titolare fino alla sospensione del campionato causa Covid-19.

Nella scorsa estate la chiamata dell’Arezzo. Domenica 4 ottobre il debutto tra i professionisti, in una domenica amara per i toscani che hanno perso contro il Perugia la seconda partita di campionato dopo essere finiti ko anche nella prima uscita contro il FeralpiSalò.

Terzino di spinta dotato di tecnica e velocità, Maggioni è il primo discendente della famiglia Ruggeri che diventa un calciatore professionista. Lo zio Alessandro ha attaccato le scarpette al chiodo quando era ancora un adolescente, ma è comunque rimasto nella storia del calcio italiano per essere diventato, nel 2008, il più giovane presidente di un club di Serie A a 21 anni.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI