Quantcast
Deliveroo, boom a Bergamo nel lockdown: 50 nuovi ristoranti, ordini +115% - BergamoNews
Cibo a domicilio

Deliveroo, boom a Bergamo nel lockdown: 50 nuovi ristoranti, ordini +115%

La piattaforma di food delivery ha registrato sensibili aumenti durante la fase più acuta dell'emergenza, risultando un prezioso alleato per il settore della ristorazione

La ristorazione bergamasca si affida al food delivery. In una delle città maggiormente colpite dalla crisi sanitaria, il servizio di Deliveroo si è dimostrato una vera e propria àncora di salvezza per i ristoranti messi a dura prova dal lockdown e dalle sue conseguenze.

A dirlo sono i dati resi noti dalla piattaforma leader dell’online food delivery, in occasione del terzo compleanno del servizio in città.

Nell’ultimo anno, sono aumentati del 61% i ristoranti che hanno deciso di fare il proprio ingresso in piattaforma.

In particolare, da marzo a giugno, in pieno lockdown, sono stati circa 50 i ristoranti bergamaschi che hanno deciso di iniziare a collaborare con Deliveroo.

“Bergamo è una città chiave per le nostre attività, che fin da subito ha dimostrato di apprezzare il nostro servizio – sottolinea Matteo Sarzana, General Manager Deliveroo Italia – Quest’anno il nostro compleanno in città coincide con una fase estremamente delicata per tutto il settore della ristorazione e non solo. Bergamo ha vissuto in prima linea la crisi sanitaria e, anche per questo, siamo orgogliosi di essere stati al fianco dei consumatori e dei ristoranti della città. Il nostro è stato un servizio essenziale che ha dato la possibilità ai ristoranti di continuare ad operare e ai clienti di vivere momenti di normalità in una fase molto difficile. Vogliamo continuare a farlo e a garantire il nostro supporto al tessuto economico e sociale di tutta la città”.

Aumentano i ristoranti, ma crescono anche gli ordini, che hanno segnato un +115% rispetto all’anno precedente. I bergamaschi, in particolare, ordinano per lo più a cena (70%), con l’hamburger, il sushi e la pizza in testa alle preferenze.

“La nostra collaborazione con Deliveroo precede la crisi sanitaria – testimonia Matteo Padrone, titolare di Carmen Gelato in via Tiraboschi – . Abbiamo avuto modo di apprezzare il servizio sia prima, che durante e dopo il lockdown. Nella fase precedente la crisi abbiamo aumentato il nostro giro d’affari, raggiunto una nuova clientela. Nel pieno del lockdown, Deliveroo ci ha permesso di non chiudere e continuare a lavorare con la consegna di cibo a domicilio. Stiamo vivendo un momento di difficoltà, ma il food delivery è un sostegno importante”.

“Siamo molto felici della collaborazione con Deliveroo – aggiunge Nicolò Caparra, Ceo e Founder di Pokèria by Nima, presente a Oriocenter – In pieno lockdown, il food delivery è stata l’unica possibilità per continuare a lavorare e a garantire il nostro servizio ai clienti. Nella difficoltà, è stata anche un’occasione per raggiungere e farci apprezzare da fette di consumatori che non ci conoscevano. Sarebbe davvero difficile, adesso, tornare indietro e fare a meno di un servizio come questo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
L'esercito trasferisce le bare in altre regioni
Letto per voi
La narrazione del virus e quel distratto scrittore che ci ha abbandonati alla Fase1
Piedibus Brignano
Palafrizzoni
Bergamo, bimbi a scuola sicuri con il Piedibus: presto ripartirà il servizio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI