Quantcast
Oltressenda Alta, escursionista 46enne disperso: ricerche in corso da domenica - BergamoNews
Val seriana

Oltressenda Alta, escursionista 46enne disperso: ricerche in corso da domenica

La persona scomparsa è Alessandro Fornoni, residente ad Ardesio

Nessuno ha notizie di Alessandro Fornoni, 46 anni, residente ad Ardesio, da domenica 4 ottobre. Sono ore d’ansia per familiari e amici dell’uomo che nel weekend scorso è salito in una baita di proprietà a Oltressenda Alta e si è allontanato per un’escursione nella zona vicina, tra Colle Palazzo, Alta Valzurio, Moschel e Presolana.

Fornoni domenica sera non è più rientrato nella propria abitazione, per questo alcuni familiari hanno raggiunto la baita che era solito frequentare nei fine settimana, trovandola vuota e con l’auto del 46enne parcheggiata lì vicino. Si ipotizza che l’uomo sia uscito per un’escursione e non abbia più fatto ritorno nell’alloggio.

I tecnici del soccorso alpino per tutta la giornata di lunedì hanno concentrato le ricerche sulla Presolana, rese difficili dalle condizioni meteorologiche avverse e dalla presenza di neve, che in quota ha raggiunto i 15-20 cm, con accumuli anche maggiori in alcuni canali. Sono stati effettuati anche diversi sorvoli con gli elicotteri di Areu (Azienda regionale emergenza urgenza) e quello della Protezione civile di Regione Lombardia. Durante alcune brevi finestre di visibilità, sono state portate in quota le squadre del Cnsas, che hanno perlustrato alcune parti di questo massiccio molto imponente.

Non sono emerse novità e quindi le ricerche andranno avanti, con interventi mirati e perlustrazioni con il sorvolo degli elicotteri, perché le condizioni del terreno richiedono molta attenzione e prudenza.

Chiunque abbia segnalazioni da fare può allertare il 112.

leggi anche
Soccorso Alpino
Soccorso alpino
Elicottero e droni, si cerca ancora il 46enne scomparso sulla Presolana
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it