Quantcast
Giro d'Italia, la maglia Rosa realizzata con il filato riciclato made in Bergamo - BergamoNews
Cene

Giro d’Italia, la maglia Rosa realizzata con il filato riciclato made in Bergamo

Non solo: le quattro maglie leader della manifestazione realizzate con un tessuto performante, derivato dal recupero di bottiglie di plastica e prodotto dalla Sitip Spa

Quello in programma dal 3 al 25 ottobre sarà ricordato, oltre che per la collocazione di calendario anomala a causa dell’emergenza sanitaria, come un Giro d’Italia “green”. Per la prima volta nella storia di un Grand Tour, infatti, le maglie leader sono eco-friendly: tutte e quattro realizzate con un filato riciclato in poliestere derivato principalmente dal recupero di bottiglie di plastica. Il tessuto è stato prodotto da Sitip Spa, azienda bergamasca leader nella produzione di tessuti tecnici indemagliabili e circolari per il comparto tessile tecnico.

La maglia Rosa, così come la maglia Ciclamino, la maglia Azzurra e la maglia Bianca che indosseranno i campioni delle rispettive classifiche (generale, punti, scalatori e under 25), sono realizzate in tessuto Sitip ottenuto da filati riciclati certificati GRS – Global Recycled Standard: una certificazione internazionale e volontaria del settore tessile, che garantisce che i prodotti sono ottenuti da materiali di riciclo e che in tutta la filiera produttiva sono stati rispettati criteri ambientali e sociali.

Non è la prima volta che Sitip punta su progetti sostenibili. Negli ultimi anni Sitip ha investito oltre 25 milioni di euro per attuare una produzione ecosostenibile globale che va dalla ricerca e sviluppo di nuove tecniche e materiali green fino a diversi investimenti strutturali, come l’ottimizzazione e l’accorpamento di superfici e impianti produttivi, l’installazione di tre impianti abbattifumo di ultima generazione e di un nuovo sistema di cogenerazione.

“Dal 2013 abbiamo iniziato ad attuare numerose strategie per l’ambiente –dichiara l’amministratore delegato di Sitip Giancarlo Pezzoli, partendo dal nostro territorio, dove abbiamo riorganizzato gli spazi produttivi e logistici per creare un’unica struttura più efficiente dal punto di vista della sostenibilità energetica”.

L’azienda di Cene risulta certificata secondo gli standard ISO 9001-2015 (sistemi di gestione per la qualità), Bluesign (per una produzione rispettosa dell’ambiente e per l’utilizzo di sostanze chimiche sicure) e Oeko-Tex (per tessuti e produzioni ecocompatibili e privi di sostanze nocive), certificazioni alle quali dallo scorso anno se ne sono aggiunte altre.

“Il nostro impegno verso la sostenibilità naturalmente prosegue, ogni anno –aggiunge Giancarlo Pezzoli-. Oltre alle recenti certificazioni GRS Global Recycle Standard e ISO 14001 (sistemi di gestione ambientale), da maggio 2020 Sitip aderisce ed è iscritta alla piattaforma ZDHC, un rigoroso programma per lo sviluppo di processi chimici più sicuri e all’interno della filiera tessile”.

La scelta di Sitip di investire in una produzione sempre più sostenibile è la tappa di un percorso iniziato oltre 60 anni fa, grazie alla creatività e soprattutto la lungimiranza del suo fondatore, Luigi Pezzoli, che attraverso l’innovativa produzione di tessuti sintetici indemagliabili, nel 1959 fonda la Società Italiana Tessuti Indemagliabili Pezzoli-Sitip – oggi Sitip SpA, inserendosi nella tradizione tessile bergamasca, conosciuta in tutto il mondo.

Ecco che la tradizione, fatta di esperienza e mestiere, oggi si unisce alla tecnologia: i tessuti in filato riciclato del prossimo Giro d’Italia ne sono l’esempio concreto. I tessuti prodotti sono fra i migliori presenti sul mercato e assicurano massimo comfort, ottime prestazioni, leggerezza e aerodinamicità, risultando estremamente performanti, sia per chi approccia lo sport a livello amatoriale che professionistico.

“Tutti i tessuti di Sitip dedicati allo sport -conclude Silvana Pezzoli, vicepresidente e direttore commerciale di Sitip-, vengono sviluppati per soddisfare le esigenze degli atleti e migliorare i vari livelli di comfort: fisiologico, sensoriale e biologico. Nella realizzazione dei tessuti per le Maglie leader del Giro d’Italia, abbiamo messo tutto il nostro know how tecnico e la massima attenzione per l’ambiente, in linea con i principi e le politiche di economia circolare in cui l’azienda crede moltissimo”.

Come Offical Supplier del Giro d’Italia dal 2014, con la fornitura dei tessuti per le Maglie 2020 Sitip consolida così il suo legame con il settore sportivo, in particolare quello ciclistico. Una nuova occasione per mostrare la grande expertise nella produzione di tessuti sportswear altamente tecnici, utilizzati dai più grandi marchi active internazionali.

A produrre le Maglie destinate ai ciclisti primi in classifica al Giro d’Italia è la Manifattura Valcismon di Fonzaso (BL) attraverso il marchio Castelli.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
leggi anche
mannesmann costa volpino impianto e.on
Meno consumi ed emissioni
In funzione il nuovo impianto di cogenerazione alla Mannesmann di Costa Volpino
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI