Quantcast
Giro d'Italia 2020, Michela Moioli sarà “ambasciatrice” della Corsa Rosa - BergamoNews
L'annuncio

Giro d’Italia 2020, Michela Moioli sarà “ambasciatrice” della Corsa Rosa

La 26enne di Alzano Lombardo rappresenterà lo sport italiano lungo le strade della competizione internazionale

Il Giro d’Italia non è soltanto una storica competizione ciclistica, ma anche una delle più grandi vetrine per lo sport italiano.

Seguito in decine di paesi nel mondo, esso rappresenta uno spaccato della Penisola con le sue bellezze culturali e i suoi paesaggi mozzafiato.

Il medesimo compito viene svolto ogni giorno dalle diciassette fuoriclasse azzurre che ricopriranno il ruolo di “ambasciatrici rosa”.

Presenti lungo le ventuno tappe che accompagneranno i corridori sino a Milano, le campionesse saranno testimoni dell’impegno messo in campo ogni giorno per costruire successi internazionali come la conquista di un’Olimpiade o di un Mondiale

“La presenza delle nostre campionesse azzurre al Giro d’Italia è un motivo d’orgoglio per tutto il movimento sportivo italiano. Si tratta, infatti, di atlete di assoluto valore che competono in diverse discipline e che fanno sventolare il Tricolore sui podi mondiali e olimpici. La loro presenza come madrine d’onore in una manifestazione così importante e radicata nella cultura sportiva italiana è il giusto riconoscimento per queste atlete e per queste donne che rappresentano l’eccellenza sportiva del nostro Paese – ha sottolineato il presidente del Coni Giovanni Malagò -. Ringrazio RCS per la sensibilità e l’attenzione che dimostra ancora una volta per lo sport in generale e, in particolare, è proprio il caso di dirlo: per quello in rosa. Iniziative come questa non fanno che rinsaldare lo spirito multidisciplinare e di squadra che viviamo, assieme al ciclismo, in ogni esperienza a cinque cerchi”.

Fra i nomi scelti da RCS Sport e dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano spicca senza dubbio quello della campionessa olimpica Michela Moioli, particolarmente legata al mondo delle due ruote.

A proprio agio con l’ambiente invernale che le frazioni di montagna riserveranno probabilmente alla carovana, la 25enne di Alzano Lombardo conosce molto bene la fatica svolta dagli atleti testandosi spesso lungo le salite alpine.

Ad aprire le danze nella cronometro d’apertura sarà la pattinatrice Carolina Kostner la quale consegnerà idealmente il testimone nelle mani di prestigiose colleghe come Tania Cagnotto, Dorothea Wierer, Federica Brignone e Bebe Vio che accoglierà in Piazza Duomo l’arrivo del vincitore della corsa a tappe.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
Michela Moioli
L'intervista
Michela Moioli, la nuova stagione fra ghiacciai e surf: “Ho un conto in sospeso con il Mondiale”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI