• Abbonati
Lunedì mattina

Gli avvocati di Bergamo si fermano per ricordare la collega Ebru Timtik

I legali orobici si sono ritrovati di fronte a Palazzo Frizzoni per un momento di raccoglimento

Gli avvocati di Bergamo si fermano per ricordare la collega turca Ebru Timtik, in occasione del trigesimo della morte avvenuta in un carcere in Turchia a seguito dello sciopero della fame.

I legali orobici, una cinquantina, si sono ritrovati lunedì mattina di fronte a Palazzo Frizzoni per un momento di raccoglimento con l’obiettivo di riaffermare il valore costituzionale del diritto di ciascuno alla difesa e a un processo giusto.

Ebru Timtik aveva appena 42 anni. Fu arrestata nel 2018 insieme ad altri diciotto avvocati attivi nella difesa di casi politicamente sensibili. Nel marzo del 2019 fu condannata a dieci anni e sei mesi di reclusione con l’accusa di far parte di un gruppo terroristico, avendo difeso soggetti accusati di tale reato. È morta, dopo uno sciopero della fame di 238 giorni, avviato per ottenere di essere giudicata nell’ambito di un processo giusto.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
praticanti avvocati
Causa covid
Rinviato l’esame d’abilitazione, i praticanti avvocati: “Dimenticati e lasciati soli”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI