Lamborghini espone 4 modelli: Urus, Huracàn Evo RWD, Huracàn Evo coupè e la storica Lamborghini 400 GT - BergamoNews
Milano autoclassica

Lamborghini espone 4 modelli: Urus, Huracàn Evo RWD, Huracàn Evo coupè e la storica Lamborghini 400 GT

Fino a domenica 27 settembre la decima Edizione alla Fiera Milano Rho.

Lamborghini Milano torna a Milano AutoClassica e offre alla platea internazionale di appassionati quattro prestigiosi modelli della Casa di Sant’Agata Bolognese: Lamborghini Urus, Lamborghini Huracán Evo Rwd Spyder, Lamborghini Huracán Evo Coupè e la storica granturismo, Lamborghini 400 GT (1966).

“Siamo molto soddisfatti di tornare a Milano AutoClassica 2020, diventato ormai un appuntamento tradizionale per il marchio che, con le concessionarie di Milano e Bergamo, rappresentiamo per il Nord Italia – dichiara Michele Brusa, General manager Lamborghini Milano e Bergamo. Milano AutoClassica è un irrinunciabile punto d’incontro per tutti gli appassionati e un’ottima occasione per tornare finalmente ad incontrarci, e in tutta sicurezza, con il pubblico e i nostri clienti. Siamo a disposizione di tutti coloro che desiderano vedere da vicino vetture di straordinario valore e interesse come quelle che abbiamo scelto per questo appuntamento”.

Lamborghini Milano è presente alla 10ª Edizione di AutoClassica dal 25 al 27 settembre 2020, dalle 9.30 alle 19 all’interno del Padiglione 22, corsia B – stand B 02.

Per ulteriori informazioni logistiche: www.milanoautoclassica.it

Caratteristiche delle vetture in mostra

Lamborghini alla Milano Auto Classica

LAMBORGHINI URUS
Colore esterno: Giallo Auge
Cilindrata: 3996 cm3
Alimentazione : Benzina
Potenza massima: 649.89 CV / 478.00 kW
Velocità max: 305 km/h
Accelerazione: 0-100 km/h 3.6 secondi
Trazione: Integrale
Cambio: Automatico sequenziale 8 rapporti

Lamborghini alla Milano Auto Classica

LAMBORGHINI HURACAN EVO RWD SPYDER
Colore esterno: Blu Le Mans
Cilindrata: 5204 cm3
Alimentazione: Benzina
Potenza massima: 610 CV / 449.00 kW
Velocità max: 325 km/h
Accelerazione: 0-100 km/h 3.3 secondi
Trazione: Posteriore a controllo elettronico
Cambio: Cambio a doppia frizione LDF (Lamborghini Doppia Frizione) a 7 marce

Lamborghini alla Milano Auto Classica

LAMBORGHINI HURACAN EVO COUPE’
Colore esterno: Grigio Lynx
Cilindrata: 5204 cm3
Alimentazione : Benzina
Potenza massima: 640 CV / 470.00 kW
Velocità max: >325 km/h
Accelerazione: 0-100 km/h 2.9 secondi
Trazione: Trasmissione integrale controllata elettronicamente (Haldex gen. V) con differenziale autobloccante meccanico posteriore
Cambio: Cambio a doppia frizione LDF (Lamborghini Doppia Frizione) a 7 marce

Lamborghini alla Milano Auto Classica

LAMBORGHINI 400GT – La lussuosa granturismo
La produzione della Lamborghini 400 GT ebbe inizio nel 1966 con il 4 litri a 12 cilindri, già largamente impiegato negli ultimi 23 modelli della 350 GT. Rispetto al modello precedente, la 400 GT è stata riprogettata e resa più spaziosa, dando luogo al primo vero modello 2+2 quattro posti Lamborghini.

Lamborghini alla Milano Auto Classica
Lamborghini alla Milano Auto Classica
Lamborghini alla Milano Auto Classica
leggi anche
  • Asst bergamo est
    Seriate, il Rotary Club dona un ecografo portatile all’ospedale
    Generico settembre 2020
  • L'iniziativa
    Bergamo riparte: in Città Alta incontro con il dottor Cossolini
    Mariangelo Cossolini
  • Polizia
    Dalmine, 16 pacchetti di cocaina sottovuoto in casa: arrestato
    spaccio cocaina
  • L'intervista
    Filippo Gorini, il pianista “coraggioso” torna a Bergamo nel segno di Schubert
    filippo gorini
  • Università di bergamo
    Ad accogliere le matricole di Scienze Motorie due campionesse: Michela Moioli e Daniela Tassani
    Generico settembre 2020
  • Dopo la protesta
    Lecco-Bergamo, Terzi: “La Regione ha stanziato 14 milioni di euro”
    Generico settembre 2020
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it