BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Covid-19 e malattie neurologiche: a San Pellegrino Terme un convegno per discuterne

Saranno presenti fra i più esperti professionisti del settore, che illustreranno il legame fra Covid e disturbi successivi.

Era il febbraio 2020 quando l’acronimo “Covid-19” è entrato a far parte della nostra quotidianità, segnando in modo indelebile la vita di milioni di persone. La bergamasca, occhio del ciclone in un’inaspettata pandemia, più fra tutti ha subito i gravi effetti negativi: in molti hanno dovuto dire addio ai propri cari mentre chi, invece, ce l’ha fatta, spesso deve fare i conti con importanti conseguenze mediche.

Il Coronavirus, infatti, non attacca soltanto i polmoni: anche nervi, muscoli, cervello e cuore possono subire danni causati dal virus che, temporanei o permanenti che siano, vanno monitorati
e trattati dal punto di vista medico e soprattutto riabilitativo. Questo sarà il tema principale del convegno medico “Aspetti innovativi nella terapia, assistenza e riabilitazione nelle malattie neurologiche” promosso dall’Associazione Genesis di San Pellegrino Terme in collaborazione con Azygos e che si terrà sabato 26 settembre a San Pellegrino Terme al Centro Congressi dell’Hotel Bigio.

Il convegno medico, a cui si potrà partecipare previa prenotazione, si prefigge l’obiettivo di affrontare in modo aggiornato, semplice ma esaustivo i problemi relativi alla diagnosi clinica,
all’assistenza e al trattamento riabilitativo delle malattie neurologiche, di inquadrare la malattia con un approccio multidisciplinare e di valutare la terapia nei disturbi delle malattie neurologiche,
oltre che offrire un aggiornamento sull’uso ragionato delle terapie disponibili, gestire il nursing del paziente sia in ospedale che sul territorio ed infine approfondire le tecniche riabilitative idonee
per i pazienti affetti da malattie neurologiche.

PROGRAMMA
Dalle 9 alle 13 interverranno otto fra i più esperti professionisti del settore, che illustreranno ai presenti il legame fra Covid e disturbi conseguenti, affrontando varie tematiche dal punto di vista
medico. Fra le personalità presenti vi saranno il dr. Marco Poloni dell’Istituto Mondino di Pavia, la dottoressa Paola Merlo di Humanitas Bergamo, le dottoresse Maria Sessa e Anna Falanga dall’Ospedale Papa Giovanni XXII, il dottor Marcello Simonini e la dottoressa Viviana Magri dell’Istituto Clinico Quarenghi di San Pellegrino Terme, il dottor Antonio De Tanti dal Centro Cardinal Ferrari Fontanellato ed il dottor Stefano Mazzoleni dall’Università Sant’Anna di Pisa.

Coordinatore della giornata il dottor Gianpietro Salvi, neurologo all’Istituto Clinico Quarenghi di San Pellegrino Terme.
Per partecipare all’evento sarà necessario collegarsi al portale www.azygos.it/convegni ed inserire il codice “SANPE20” prima della registrazione, che comporta la compilazione di un
modulo con i propri dati personali. Il convegno è stato organizzato con il patrocinio del Dipartimento Riabilitativo di Bergamo e della Rete Ass. Nazionale per il trauma cranico.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.