BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Bergamo, una via o una piazza a De Andrè: “Al lavoro, cerchiamo quale dedicargli”

L'idea piace al sindaco Gori, ora i passaggi formali e la scelta del posto

Fabrizio De Andrè fa parte della cultura musicale italiana, e non solo. Le sue canzoni, poesie suonate, parlano al cuore di chiunque porga l’orecchio e abbia bisogno di parole in cui rifugiarsi alla ricerca dell’amore, di un amico, di una storia dietro cui sognare, un mito da ammirare e un aiuto quando il mondo a volte è troppo ingiusto e difficile da capire.

Bergamo, dopo la richiesta di Marco Cimmino pubblicata su Bergamonews.it, ha deciso di rendere omaggio all’artista genovese, scomparso ormai 21 anni, riscuotendo un grande consenso da parte del sindaco Giorgio Gori, grande ammiratore di De Andrè, come sempre ha dichiarato.

“La Giunta è disponibile e stiamo lavorando per dedicare una via o una piazza al Faber, la massima onorificenza toponomastica. Abbiamo diverse idee, sono però ancora da delineare. La commissione toponomastica sarà convocata entro la metà di ottobre dove vaglieremo le proposte, successivamente, verrà portata in Giunta per l’approvazione” dichiara l’assessore Giacomo Angeloni, a capo della commissione toponomastica.

Sull’esempio della Sicilia e della Sardegna, dove ci sono vie e piazze dedicate a De Andrè, quindi, anche Bergamo si unirà per rendere omaggio ad un cantautore molto amato in città, anche dai più giovani, nostalgici di anni che non hanno potuto vivere e bisognosi di avere anche loro una guida e una voce per affrontare l’adolescenza.

Resta l’incognita sul luogo che d’ora in avanti, legherà per sempre il cantautore genovese ai bergamaschi: in città le vie e le piazze senza nome non mancano, tenendo conto di quelle future che prenderanno vita nei nuovi quartieri in costruzione. Nella zona di Porta Sud, ad esempio, oppure nell’area del Chorus Life dove, secondo i piani, sorgerà un’arena proprio dedicata ai concerti: e se fosse una canzone di Faber a inaugurarla?

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.