Water abbandonato fuori dal cimitero di Cisano, il sindaco: "Una vergogna" - BergamoNews
Lo sfogo

Water abbandonato fuori dal cimitero di Cisano, il sindaco: “Una vergogna”

"Se lo avessi visto, non so che cosa mi avrebbe trattenuto nel non doverlo prendere a calci nel sedere"

Un water abbandonato fuori dal cimiero. È successo a Cisano Bergamo e l’episodio è stato reso pubblico dal sindaco Andrea Previtali, che ha pubblicato su Facebook una foto con un duro sfogo:

“Certo che ci vuole un bel coraggio ad abbandonare un “water”, ( lo abbiamo immediatamente rimosso), cercando di nasconderlo sotto una pianta, davanti al cimitero.

Potrei pensare che solo un imbecille e ignorante avesse potuto fare una cosa del genere, ma è più facile credere che questa persona abbia qualche problema.

Sta di fatto che un atto del genere non può essere giustificato in nessun modo; soprattutto per l’insolenza verso il luogo dove l’oggetto è stato abbandonato.
È una assoluta mancanza di rispetto verso i nostri morti. Uno che fa un atto del genere non ha nemmeno una coscienza.

E se lo avessi visto, non so che cosa mi avrebbe trattenuto nel non doverlo prendere a calci nel sedere. Rispetto per i nostri morti!”.

leggi anche
  • Cisano bergamasco
    Rubava dalla sua ditta attrezzatura difettosa per rivenderla sul web: denunciato
    Attrezzatura arrampicata difettosa
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it