BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

I NoParking Fara dopo la delibera dell’Anticorruzione: “È ora di dire basta al progetto”

Torna a farsi sentire il comitato che si batte contro la costruzione del parcheggio in Città Alta

Torna a farsi sentire il comitato NoParkingFara, che si batte contro la costruzione del parcheggio in Città Alta. Il comitato, in una nota, definisce “sorprendente come, con il Comune di Bergamo e Bergamo Parcheggi messi all’angolo dalla delibera dell’Anticorruzione, siano spuntati oppositori storici del parcheggio per avallare la tesi secondo la quale ormai questo parcheggio riparatore ‘s’ha da fare’. Il concetto di base è che non si può lasciare lo scempio a metà, tanto vale finirlo, per poi seppellire il tutto sotto uno strato di terra e una passerella da archistar portoghese”.

Gli esponenti del comitato tornano a chiedere che venga cancellata la concessione che Palafrizzoni ha in atto con Bergamo Parcheggi: “Già molte volte avrebbe dovuto essere risolta per incapacità e leggerezze come il passaggio dei costi da 8 a 18 milioni di euro, una frana, due varianti illegittime e stendiamo un pietoso velo sul resto che in questi anni abbiamo documentato senza mai essere smentiti”.

E ancora: “Noi vogliamo che il traffico in Città Alta sia consentito ai soli residenti, che i turisti possano salire esclusivamente con mezzi pubblici ecologici” e “che dove c’era il Colle di S.Eufemia sia ripristinato il colle. Noi, soprattutto, vogliamo che i cittadini di Bergamo siano ascoltati, e non si faccia rientrare dalla finestra, come opera pubblica finanziata dai cittadini, un’opera inutile e dannosa che già pagano da anni e che la delibera dell’Anticorruzione ha cacciato dalla porta. Si metta la parola ‘basta’ allo scempio”, conclude il comitato.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.