BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Esordio da brividi: Zanetti perde con Scandicci, ma ha le carte in regola

Sara Loda: "Se devo tirare le somme penso che sia stato un buon inizio di stagione”.

Più informazioni su

L’esordio mette i brividi. L’eco risuona forte nel Pala Agnelli di Bergamo: si possono sentire i cuori battere. E il ritmo si fa sempre più veloce, l’emozione sempre più intensa.

L’atmosfera è surreale, ma il fischio d’inizio è il ritorno alla vita sportiva: Zanetti e Scandicci sono pronte ad aprire le danze. E la gara ha un’incredibile intensità agonista: come se in campo si volesse sprigionare tutta la voglia di giocare.

Ne nasce un match vissuto sul filo del punto a punto, della lotta su ogni palla, con la Zanetti che va sotto, rimonta, si porta avanti 2-1 e si ferma solo al tie break. Non senza lasciare il segno. Non senza lanciare un segnale: questa Zanetti ha le carte in regola per lottare. Sempre.

La Zanetti comincia con Natalia Valentin al palleggio e in diagonale con l’opposto Katarina Luketic, al centro ci sono Beta Dumancic e Gaia Moretto, Stephanie Enright e Sara Loda completano il sestetto con il libero Eleonora Fersino. Per molte, per tutte ad eccezione di capitan Loda, è la prima volta con la maglia di Bergamo a Bergamo. Ma il carattere e l’orgoglio superano l’emozione e le rossoblù provano a dare battaglia con tutte le armi a disposizione. Mettendo subito pressione a Scandicci che si presenta in campo con Camera in regia, Stysiak, Popovic, Markovic, Lubian, Courtney e il libero Carocci.

La Zanetti conduce fino al 23-22, Luketic è best scorer con 11 punti, ma è Stysiak a ribaltare le sorti con il punto che del sorpasso, 23-24. E’ poi un errore rossoblù in attacco a consegnare il primo set alle toscane.

Si riparte ed è subito 6-1 per Bergamo, poi 9-4 e 12-7. Scandicci va piano piano riducendo il gap fino all’aggancio al 18-18, ma il break arriva con Luketic: 20-18. E’ di nuovo parità con Markovic al 21-21, ma con Luketic e Loda si va 24-22 e un errore dell’attacco toscano consegna la parità alla Zanetti.

Il match si fa ancora più caldo, si lotta su ogni palla punto a punto. Fino a quando Sara Loda colpisce il muro di Scandicci e firma il 18-15. Poi è Stephanie Enright ad allungare, 21-16, Luketic per il 22-17, una doppia porta al 24-18 e Enright pensa a chiudere: 25-19. La Zanetti passa al comando 2-1.

Scandicci parte all’attacco, Bosetti prende il posto di Markovic e va avanti fino al 14-19. Lanier fa il suo esordio e va a segno con 3 punti consecutivi: la Zanetti risale e va a -1. Stysiak ferma la rimonta e stacca di nuovo Bergamo. E’ sempre Lanier a rispondere e a tenere la Zanetti in gioco, ma Stysiak chiude per il 21-25 che porta al tie break.

Le toscane cavalcano la rimonta e si portano sullo 0-6. La Zanetti alterna la diagonale Valentin-Lanier a Prandi-Luketic, ma Scandicci è avanti 2-8 al cambio di campo. E non si ferma più, trascinata da Stysiak, che chiude il match con 33 punti all’attivo. È 6-15 e 2-3.

Sara Loda è comunque soddisfatta: “Abbiamo avuto un approccio alla partita secondo me perfetto: volevamo far vedere quello che stiamo facendo e quanto stiamo lavorando. Non abbiamo vinto, alla fine ci sono mancate un po’ le energie, ma se devo tirare le somme penso che sia stato un buon inizio di stagione”.

Zanetti Bergamo-Savino Del Bene Scandicci 2-3 (23-25, 25-22, 25-19, 21-25, 6-15)

Zanetti Bergamo: Enright 10, Luketic 18, Dumancic 9, Valentin 3, Loda 14, Moretto 11, Fersino (L); Marcon, Lanier 6, Prandi. n.e. Faraone (L), Mio Bertolo. Allenatore: Turino

Savino Del Bene Scandicci: Stysiak 33, Popovic 6, Markovic 10, Lubian 13, Courtney 11, Camera 1, Carocci (L); Bosetti 2, Drewniok, n.e. Pietrini, Merlo (L), Cecconello, Samadan. Allenatore: Barbolini

Arbitri: Alessandro Cerra e Matteo Selmi

Durata Set: 33’, 30’, 25’, 27’, 14’

Battute Vincenti: Bergamo 3, Scandicci 3

Battute Sbagliate: Bergamo 16, Scandicci 10

Muri: Bergamo 5, Scandicci 11

Errori: Bergamo 30, Scandicci 27

© Riproduzione riservata

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.