Quantcast
Elezioni, paura dei contagi: a Bergamo 25 scrutatori e 16 presidenti rinunciano - BergamoNews
In comune

Elezioni, paura dei contagi: a Bergamo 25 scrutatori e 16 presidenti rinunciano

Le prime elezioni in era Covid rischiano di essere anche le prime nelle quali è altissima la probabilità che le persone più fragili disertino le urne

Anche Bergamo deve fare i conti con gli scrutatori in fuga per il rischio del Covid. Monta la paura dei contagi nei seggi che domenica 20 e lunedì 21 settembre ospitano le prime votazioni dall’inizio dell’emergenza coronavirus.

A lanciare l’allarme sulle rinunce arrivate a Comuni e Prefetture sono stati diversi territori da Nord a Sud, dove fioccano ‘giustificazioni’ e certificati medici.

A Bergamo, il Comune, come spiega l’assessore Giacomo Angeloni, domenica mattina ha dovuto sostituire in corsa 3 scrutatori che avevano rinunciato all’incarico che gli era stato assegnato. Sabato erano stati in 22 a lasciare, mentre i presidenti in totale sono 16.

Pure nel resto d’Italia la situazione è simile. A Milano sono state circa un centinaio infatti, come hanno fatto sapere dal Comune, le rinunce last minute e così l’amministrazione ha deciso di lanciare un appello ai cittadini via social per mettersi a disposizione.

Ma le prime elezioni in era Covid rischiano di essere anche le prime nelle quali è altissima la probabilità che le persone più fragili disertino le urne. Un rischio, e un vulnus per la democrazia, contro il quale non sembra esser bastato il decreto che il governo ha approvato ad agosto definendo le regole per la tornata elettorale tra le quali l’istituzione di seggi nei reparti Covid degli ospedali e la possibilità del voto a domicilio: sono infatti meno di un migliaio le domande arrivate per esercitare il diritto di voto da casa.

Ma i malati in isolamento domiciliare sono ad oggi 39.862, senza contare tutti coloro che sono in quarantena perché contatti stretti di positivi. Aldilà delle paure, da tempo sono state disposte nelle strutture che in generale ospiteranno il voto – dalle scuole alle palestre fino ai teatri – già tutte le misure con le relative precauzioni sulla sicurezza sanitaria.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
leggi anche
elezioni regionali
La diretta
Regionali: Giani in Toscana, Emiliano in Puglia e Zaia stravince in Veneto
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI