Intesa Sanpaolo estende la moratoria per le imprese del turismo alla rete Ubi - BergamoNews
La sospensione

Intesa Sanpaolo estende la moratoria per le imprese del turismo alla rete Ubi

Sono oltre 23.000 i finanziamenti sospesi per oltre 3,6 miliardi debito residuo a 4 mesi dal lancio dell’iniziativa del Gruppo. Erogati 2,6 miliardi di finanziamenti a valere sul settore dall’emergenza Covid. Coinvolte ulteriori 20mila imprese clienti della rete Ubi Banca

Intesa Sanpaolo annuncia l’estensione della moratoria fino a 24 mesi per le imprese del Turismo anche alle imprese clienti della rete Ubi Banca.

La sospensione può essere richiesta entro il 30 settembre. L’iniziativa segue il pacchetto di soluzioni varato dalla prima banca italiana per le aziende del settore e dell’indotto in piena emergenza sanitaria con misure straordinarie. In questi mesi il Gruppo ha erogato al settore 2,6 miliardi di credito e, in particolare, a quattro mesi dall’introduzione della moratoria sui finanziamenti sono già oltre 23.000 le imprese clienti che vi hanno aderito, con un ammontare del debito residuo che supera i 3,6 miliardi di euro.

Grazie alla integrazione di Ubi Banca all’interno del Gruppo Intesa Sanpaolo, avviata fin da subito sotto il profilo commerciale e che prosegue con rapidità, oggi potranno beneficiare di questa possibilità anche le 20.000 imprese clienti di Ubi che appartengono a questo settore così importante per il Paese e così duramente colpito dagli effetti della crisi pandemica.

Inoltre, sono a disposizione dei clienti del settore del turismo di UBI le misure a sostegno della liquidità e degli investimenti fino a un massimo di 72 mesi, con un preammortamento che potrà
arrivare sino a 24 mesi attraverso la garanzia messa a disposizione da Fondo di Garanzia o Sace.

L’estensione è parte integrante delle misure straordinarie già avviate da Intesa Sanpaolo a sostegno dell’economia, delle imprese e delle famiglie italiane nel corso del 2020 e prevede il
coinvolgimento di tutte le principali organizzazioni imprenditoriali del segmento turistico-ricettivo in Italia – Federalberghi, Confcommercio, Federturismo, Federterme, Confindustria Alberghi – che hanno condiviso l’urgenza e la necessità di attivare soluzioni dedicate.

leggi anche
  • Fisco facile
    Indennità Covid per lavoratori a termine del settore turismo e stabilimenti termali
    albergatori turismo ascom
  • Promoserio
    Famiglie e giovani, in ripresa il turismo in Valseriana e Val di Scalve
    Val Seriana Selvino foto Stefano Ivaldi
  • L'iniziativa
    Al via maxi campagna per rilanciare il turismo: “Bergamo è bellezza e rinascita”
    Quanto sei bella Bergamo
  • Intervento in senato
    Autobus da turismo, Gallone: “Settore al collasso, intervenga il Governo”
    Generico luglio 2020
  • Grumello del monte
    Nasconde droga nel tubo della cucina: arrestato 38enne
    Generico settembre 2020
  • Assemblea ascom
    Allarme imprese del turismo a Bergamo; boom delle consegne a domicilio
    assemblea ascom
  • Nella notte
    Accordo su lavoratori Ubi in Intesa: 5.000 uscite volontarie, 2.500 assunzioni
    banca intesa ubi banca
  • L'integrazione
    Intesa-Ubi: zero commissioni sui prelievi di contanti agli sportelli delle due banche
    Bancomat (Foto di Eduardo Soares on Unsplash)
  • Pmi
    Intesa Sanpaolo: “Sostegno a Imprese & Territorio, collaborazione per la ripartenza”
    Barrese Intesa Sanpaolo
  • Il resoconto
    Intesa Sanpaolo, obiettivi raggiunti in anticipo, dividendi confermati
    Intesa Sanpaolo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it