• Abbonati
La storia

Da Casnigo a Lipsia per il Covid, Felice incontra Mattarella e il Presidente tedesco

La visita a una rappresentanza dei malati ricoverati in Germania: "Il vostro paese - ha detto - è come una seconda madre, mi ha ridato la vita"

“Pensavo di essere stato rapito”. Felice Perani, 57 anni di Casnigo, è il primo paziente incontrato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e dal suo omologo tedesco, Frank-Walter Steinmeier, durante la visita a una rappresentanza dei 44 malati di Covid-19 ricoverati in ospedali tedeschi e alcuni rappresentanti del personale sanitario.

Perani, ricoverato all’ospedale Papa Giovanni era stato trasferito alla clinica dell’università di Lipsia. Caduto in coma dopo essersi sentito male, il 57enne originario della Valle Seriana si era svegliato 15 giorni dopo e ai presidenti ha detto: “Pensavo di essere stato rapito. Vedevo persone incappucciate che non parlavano la lingua, ma mi hanno trattato come un fratello, come un figlio. Anche se non parlavo la lingua, mi parlavano con gli occhi”. Ha poi ringraziato la Germania: “È come una seconda madre, una madre putativa, perché mi ha ridato la vita”.

“Questo è qualcosa che mi fa piacere e mi onora” ha commentato Steinmeier, mentre Mattarella ha definito il racconto di Perani “una storia bellissima”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
leggi anche
oldani mattarella
La sorpresa
Gli aveva donato un ritratto: il presidente Mattarella scrive e ringrazia Luigi Oldani
Mattarella a Bergamo per la Messa da Requiem
Il discorso
Mattarella: “Bergamo rappresenta l’Italia che ha pianto, ma vuole ricominciare a vivere”
cimitero
Per le vittime del covid
Il Requiem di Donizetti davanti al cimitero di Bergamo con il presidente Mattarella e 243 sindaci
tampone coronavirus covid
Ats bergamo
Covid, 907 tamponi effettuati sugli studenti della Bergamasca: cinque positivi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI