Sanità privata: mercoledì è sciopero per sbloccare il rinnovo del contratto - BergamoNews
50 mila in lombardia

Sanità privata: mercoledì è sciopero per sbloccare il rinnovo del contratto

La protesta a Bergamo si terrà dalle 9.30 alle 12 davanti a tutti i posti di lavoro e di fronte alla sede di Ats

Mercoledì 16 settembre le lavoratrici e i lavoratori della Sanità Privata sciopereranno per sbloccare il rinnovo del contratto nazionale. Lo sciopero, indetto da Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl, coinvolge circa 100 mila operatrici e operatori in tutto il paese, di cui circa 50mila in Lombardia.

La protesta è in risposta al vergognoso cambio di passo delle controparti datoriali Aris e Aiop che dopo 14 anni di blocco contrattuale, 3 anni di dure trattative e la preintesa finalmente raggiunta il 10 giugno scorso, non hanno poi siglato definitivamente il ccnl dietro pretesti senza fondamento, cioè condizioni non sufficienti per sottoscriverlo.

E questo sebbene la garanzia di risorse pubbliche per sostenerlo da parte di Ministero della Salute, Conferenza delle Regioni, e delle singole Regioni.

Sono in programma presidii dei lavoratori: a Bergamo (dalle 9.30 alle 12) davanti a tutti i posti di lavoro e all’Ats.

“In Lombardia, come in altre regioni italiane, Aiop ha tentato l’atto unilaterale di anticipare alle lavoratrici e ai lavoratori delle aziende associate un anticipo degli incrementi economici previsti dalla preintesa contrattuale della sanità privata siglata lo scorso giugno – dichiarano Fp Cgil – Cisl Fp – Uil Fpl regionali -. Abbiamo già denunciato questo comportamento, che porterebbe verso uno scardinamento del contratto collettivo nazionale che consta di parte economica ma anche di una non meno importante parte normativa. Il contratto va rinnovato subito alle lavoratrici e ai lavoratori che decisamente non meritano questo misconoscimento alla loro professionalità, al loro rispetto e al loro impegno, anche sotto il Covid-19, collaborando con le colleghe e i colleghi della sanità pubblica nel far fronte all’emergenza sanitaria. Senza averne però stessi diritti e riconoscimenti economici. Per questo, con determinazione, mercoledì sarà sciopero per l’intera giornata o turno di lavoro e rispettando i servizi minimi essenziali”.

leggi anche
  • Sabato 4 luglio
    Gli infermieri in piazza Duomo: “Basta annunci, abbiamo perso la pazienza”
    protesta infermieri
  • La protesta
    A Bergamo il flash mob degli infermieri: “Non ci bastano gli applausi dal balcone”
    Flash mob infermieri
  • L'attacco della cisl
    Infermieri, eroi già dimenticati “No al contratto… da 14 anni”
    Coronavirus Areu
  • L'annuncio
    Regione Lombardia: “Premio di 1.250 euro per infermieri e operatori sanitari”
    Infermieri
  • Bergamo
    Offre hashish agli agenti della Polizia Locale in borghese: arrestato 33enne
    hashish fumo spinello
  • Coronavirus
    Scuole, tamponi drive trough in arrivo anche a Ponte San Pietro, Dalmine e Martinengo
    tampone drive in ok
  • Multiservizi
    Settemila lavoratori da 7 anni in attesa del Contratto: “Da angeli alla serie B”
    assemblea lavoratori multiservizi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it