Da Trento a Milano: il tour di Giorgio Gori per i candidati Pd e "No" al referendum - BergamoNews
Verso il voto

Da Trento a Milano: il tour di Giorgio Gori per i candidati Pd e “No” al referendum

Gli appuntamenti elettorali di domenica 20 e lunedì 21 settembre nell’agenda del sindaco di Bergamo: sarà anche a Rovereto, Mantova, Vigevano e Segrate.

“Non è una riforma, è uno spot populista, un cedimento all’antipolitica grillina”: sul referendum in programma domenica 20 e lunedì 21 settembre il sindaco di Bergamo Giorgio Gori aveva già motivato così la sua posizione, un “No, con piena convinzione”.

Un’esternazione condivisa dai 9 assessori che compongono la giunta di Palazzo Frizzoni, più che mai allineata al pensiero del primo cittadino.

Ma ora Giorgio Gori è chiamato a fare di più, a tirare acqua al mulino del fronte del No.

Il suo nome, infatti, compare tra quelli dei relatori dell’appuntamento di venerdì 18 settembre quando a Milano, a due giorni dal voto, andrà in scena “Fermiamo il populismo – La democrazia non si taglia”, incontro promosso da Azione e Più Europa in piazza Sempione.

Con lui Emma Bonino, Carlo Calenda, Marco Bentivogli, Deborah Bergamini, Carlo Cottarelli, Benedetto Della Vedova, Pierfrancesco Maran, Tommaso Nannicini e Matteo Richetti.

Sarà solo l’ultimo appuntamento di una settimana zeppa di impegni per il sindaco di Bergamo, iniziata lunedì sera a Bollate dove ha sostenuto la candidatura del primo cittadino uscente Francesco Vassallo che cerca la riconferma.

Dall’area metropolitana di Milano al cuore di Trento martedì sera (con Bergamo come tappa intermedia per la presentazione dei risultati del progetto “Insieme per la musica”) per tirare la volata a Franco Ianeselli (SìAmo Trento), chiamato a superare la concorrenza di ben sette sfidanti per ereditare la fascia tricolore di Alessandro Andreatta.

Un appuntamento preceduto da una sosta a Rovereto, a supporto del candidato PD Francesco Valduga.

Il tour del sindaco di Bergamo continuerà mercoledì a Mantova, a sostegno dell’uscente Mattia Palazzi, e giovedì a Vigevano e Segrate, rispettivamente per Alessio Bertucci e Paolo Micheli. 

 

leggi anche
  • Verso il voto
    Referendum, la Giunta Gori bis compatta: “No” al taglio dei parlamentari
    Referendum
  • Fisascat cisl
    Sindacato del commercio, Citerio dopo 11 anni lascia e passa la staffetta a Lorenzi
    fisascat cisl
  • Palafrizzoni
    Referendum a Bergamo, come funziona il servizio di trasporto ai seggi per disabili
    Manifesti referendum
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it