Caravaggio: dalla Regione 1,5 milioni per la nuova caserma dei carabinieri - BergamoNews
Bassa

Caravaggio: dalla Regione 1,5 milioni per la nuova caserma dei carabinieri

Il costo complessivo è di circa di 1 milione e 800 mila euro. L'accordo di programma coinvolge anche i Comuni di Arzago d’Adda, Calvenzano, Fornovo San Giovanni, Misano e Mozzanica

Una delibera di Regione Lombardia ha ufficializzato l’adesione alla proposta di Accordo di programma per la realizzazione della nuova caserma dei Carabinieri di Caravaggio.

L’opera

Il costo complessivo dell’intervento è di circa di 1 milione e 800 mila euro, coperto per 1,5 milioni con risorse regionali e per 300 mila euro attraverso risorse comunali. Oltre al terreno su cui sorgerà il nuovo edificio, il Comune di Caravaggio (soggetto promotore) metterà a disposizione 150 mila euro, mentre 30 mila euro ciascuno gli altri cinque Comuni aderenti all’accordo: Arzago d’Adda, Calvenzano, Fornovo San Giovanni, Misano Gera d’Adda e Mozzanica.

I commenti

“La realizzazione della nuova sede per l’accasermamento dei reparti dell’Arma – spiega l’assessore a Enti locali e Programmazione Negoziata, Massimo Sertori – rappresenta un segnale di forte attenzione verso la qualità della vita e la sicurezza pubblica dei cittadini di questo territorio, che ha visto una grande unità di intenti tra tutte le Amministrazioni coinvolte nell’accordo. Regione Lombardia – continua – investendo risorse importanti attraverso lo strumento della Programmazione Negoziata, concorre al rilancio del territorio e al contrasto alla criminalità, offrendo inoltre a chi quotidianamente lavora per garantire la sicurezza dei cittadini una sede più adeguata all’espletamento delle proprie funzioni”.

“Il cospicuo stanziamento messo in campo – aggiunge l’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi – segnala in modo concreto, una volta di più, il lavoro di Regione Lombardia a favore dei Comuni della Pianura bergamasca. La buona collaborazione istituzionale porta, come in questo caso, a ottenere risultati importanti a beneficio dei cittadini: si tratta di un Accordo virtuoso. Del resto è fondamentale assicurare ai Carabinieri, e alle forze dell’ordine in generale, strutture funzionali che rendano più agevole il lavoro di chi, con grande dedizione e senso del dovere, si impegna ogni giorno per tutelare la nostra sicurezza: Regione non fa mancare il proprio apporto tangibile”.

“Ringrazio Regione Lombardia per aver accolto la richiesta di continuare a garantire al nostro territorio il presidio dell’Arma dei Carabinieri con una nuova caserma, più sicura e funzionale” conclude il sindaco di Caravaggio, Claudio Bolandrini.

Soddisfazione esprime il consigliere di Bergamo Niccolò Carretta (Azione): “Plaudo con entusiasmo la virtuosa collaborazione tra sindaci e Regione Lombardia per la realizzazione della nuova caserma dei carabinieri di Caravaggio. Si tratta di un passo importante per la zona, un passaggio che parla di sicurezza e presidio del territorio che farà sicuramente bene a Caravaggio e al suo hinterland”.

leggi anche
  • A treviolo
    Picchia un pensionato per rubargli la bicicletta: arrestato dai Carabinieri
    carabinieri nostra
  • San paolo d'argon
    In casa droga, microspie e un fiume di denaro: 4 fermati dai carabinieri
    Carabinieri mascherina
  • A san paolo d’argon
    Lite per la siepe, arrivano i carabinieri: in casa trovano armi e droga
    Litiga col vicino e arrivano i carabinieri: in casa trovano armi e droga
  • Dalla regione
    Via libera all’accordo di programma per la caserma dei carabinieri a Caravaggio
    Caserma carabinieri Caravaggio
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it