Scuola, assembramenti al secondo turno di entrata - BergamoNews
Bergamo

Scuola, assembramenti al secondo turno di entrata fotogallery

Qualche problema alla ripresa delle lezioni post-pandemia si mostra alle 10. "È inevitabile, chi arriva alle 8 entra subito, noi invece dobbiamo aspettare. E dove se non fuori da scuola?"

Camminare per il centro città e le vie dove si è riaccesa la vita scolastica. Sembra quasi surreale la mattina del primo giorno di scuola, il tanto temuto e atteso 14 settembre. Dopo mesi di assenza, i ragazzi e le ragazze della provincia bergamasca sono tornati su quelle strade che, solo sei mesi fa, erano riempite da un silenzio innaturale che faceva paura.

Affettuosi abbracci dopo tanta lontananza e mascherine non mancano all’appello, anche se qualcuno sgarra e la sposta sotto il mento. Sono in tanti alle pensiline degli autobus, così come nei bar e fuori dalla porta di ingresso all’edificio scolastico, in attesa di entrare per il secondo turno: alle 10. E, paradossalmente, il “caos” da ripresa delle lezioni post pandemia, si mostra a metà mattina invece che alla prima ora, alle 8.

Passando tra Porta Nuova, Viale Papa Giovanni e Via Angelo Maj, gli assembramenti tra gli studenti e le studentesse sono innegabili a pochi minuti dall’inizio del secondo turno di ingresso.

“È inevitabile – dice Nicola del liceo Secco Suardo – chi è arrivato alle 8 è entrato subito, noi invece dobbiamo aspettare. E dove se non fuori dalla scuola?”. Gli fa eco Sara del Vittorio Emanuele: “Se prendevo la corsa del pullman successiva sarei arrivata dopo le 10, ho dovuto per forza prendere il bus che mi ha portato qui, alla stazione della Sab alle 9.20. Fare l’entrata a turni è giusto, ma che senso ha se poi siamo assembrati ad aspettare di entrare?”.

Sì, perché le regole anti Covid prevedono che tutti gli studenti devono rispettare i turni d’entrata previsti. “I mezzi di trasporto, secondo me, sono l’aspetto più problematico – è convinta Letizia del liceo Lussana -. È come se non si fossero coordinati con le scuole ed è effettivamente impossibile mantenere la distanza di sicurezza, anche perché una parte di bus è inagibile per la barriera protettiva prevista per gli autisti”.

Più informazioni
leggi anche
  • A bergamo
    Primo giorno di scuola, distanza e mascherine: sui mezzi test superato
    Primo giorno di scuola a Bergamo
  • Si parte!
    Catalogo dei mezzi di trasporto per raggiungere la scuola
    pensiline bergamo
  • Testimoni
    Scuola: studenti, insegnanti, genitori… raccontateci il vostro nuovo inizio
    scuola (foto Deleece Cook da Unsplash)
  • Bergamo
    Gli auguri del sindaco Gori per il rientro a scuola: “Col fiato sospeso”
    Gori bambino
  • Report settimanale
    Prima le vacanze, ora il rientro a scuola e al lavoro: attenzione, il Covid non si è indebolito
    Coronavirus Areu
  • Bergamo e provincia
    Primo giorno di scuola, la Cgil: “Non assegnati due terzi dei posti di ruolo vacanti a docenti e Ata”
    Professore
  • Nelle scuole statali
    Calano gli studenti bergamaschi: 1.265 in meno, sono i più piccoli, di asili e primarie
    alunni
  • Bergamo e provincia
    Scuola, il primo giorno: ancora cantieri in città, problemi sui bus in Valseriana e nella Bassa
    scuri scuola
  • Bergamo
    “Troppi assembramenti fuori dalle scuole, servono regole”: ci penserà la Croce Rossa
    Primo giorno di scuola a Bergamo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it