BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

Tour de France, Simone Consonni sfiora il successo a Lione

Il 26enne di Brembate Sopra ha terminato al terzo posto la frazione vinta dal danese Søren Kragh Andersen

Emergere al Tour de France nell’anno d’esordio è un’impresa che pochi corridori sono riusciti a compiere.

È necessario avere coraggio, gambe e una buona dose di fortuna, requisiti che Simone Consonni (Cofidis) possiede.

Il velocista di Brembate Sopra si è infatti messo in luce nella quattordicesima tappa con arrivo a Lione cogliendo il primo podio italiano nell’edizione 2020 della Grande Boucle.

La frazione, dedicata alle fughe da lontano dopo le fatiche del Puy Mary, si è rivelata particolarmente scoppiettante e carica di sorprese a causa del proficuo lavoro svolto dagli uomini della Bora-Hansgrohe.

La lotta per la maglia verde fra Peter Sagan e Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step) ha costretto gli uomini della formazione tedesca ad imporre un ritmo elevato sin dall’inizio non lasciando così spazio ai battistrada Stefan Kung (Groupama-FDJ) e il belga Edward Theuns (Trek-Segafredo).

Le difficoltà riscontrate dall’irlandese sul primo gran premio della montagna di giornata ha caricato ulteriormente i gregari dell’ex campione del mondo, capaci di metter in crisi gli avversari e creando così i presupposti per nuovi attacchi.

Ad infiammare la gara ci hanno quindi pensato Tiesj Benoot (Team Sunweb) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ) che, sulla Côte de la Duchère, hanno provato a evadere dal gruppo venendo però ancora una volta ripresi grazie allo sforzo di Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe).

Sulle pendenze della Côte de la Croix-Rousse Julien Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step) e Edgar Bernal (Team Ineos) hanno provato a mischiare le carte, ma la competizione era destinata a decidersi a favore del Team Sunweb.

L’allungo dello svizzero Marc Hirschi ha semplicemente preceduto il colpo da finisseur del compagno di squadra Søren Kragh Andersen ha sorpreso gli altri conquistando il sesto successo stagionale.

Alle spalle del danese volata in progressione per Consonni che, in occasione del suo 26esimo compleanno, si è piazzato alle spalle dello sloveno Luka Mezgec (Mitchelton-Scott).

A livello italiano buona prova per Matteo Trentin (CCC) e Sonny Colbrelli (Bahrein-Merida) che hanno tagliato il traguardo transalpino rispettivamente in settima e nona piazza.

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.