BergamoNews it - Bergamonews notizie in tempo reale da tutta Bergamo e provincia: cronaca, politica, eventi, sport ...

“Iniziano le scuole: ma, stando alla App di Trenord, restano troppe soppressioni dei treni”

La lettera dello studente universitario Daniele Orisio: "Mi sarei aspettato che, con la riapertura delle scuole, la situazione cambiasse in meglio"

Scrivo questa lettera per segnalarvi l’ennesima difficoltà che devono affrontare coloro che utilizzano il servizio ferroviario Trenord per recarsi a scuola oppure al lavoro, in particolare il fatto che a partire dal 14 settembre, data in cui riaprono scuole e università, alcune linee ferroviarie saranno servite con meno treni rispetto al periodo precedente all’emergenza Covid.

Sono uno studente che frequenta l’università a Milano e che, per raggiungere il campus, utilizza la tratta ferroviaria Bergamo-Treviglio per cambiare treno a Verdello e raggiungere Milano.

Dalla fase di riapertura iniziata a maggio, ho notato che sulla ferrovia Bergamo-Treviglio il servizio passeggeri è stato ripristinato con frequenza nettamente inferiore rispetto a prima poiché sono state cancellate molte corse. In particolare nelle fasce orarie di punta erano previste due coppie di corse ogni ora (due treni che partivano da Bergamo per arrivare a Treviglio fermando in tutte le stazioni e due che compivano il percorso inverso), mentre ora è prevista solamente una coppia di corse all’ora (anche negli orari di punta in cui i treni sono molto utilizzati da parte degli studenti e dei lavoratori). Mi sarei aspettato che, con la riapertura delle scuole, la situazione cambiasse in meglio, ma purtroppo consultando l’app di Trenord noto che dal 14 settembre il numero di corse resterà invariato.

Ho provato anche a contattare il servizio clienti della compagnia per avere una conferma della situazione, ma non ho ricevuto nessuna risposta.

Inoltre Trenord, molto recentemente, ha pubblicato un documento (visibile qui https://www.trenord.it/it/media-news/avvisi/aggiornamento-orario-ufficiale-del-servizio-ferroviario-in-lombardia-dal-14-settembre-2020.aspx?fbclid=IwAR18oxjXUM3CdBmWLfO1CFQUY-t2N5lKx0IPW1l3uRb2MMQyPCmSfmPx20g e cliccando sull’allegato) in cui annuncia la soppressione di alcuni treni sulla gran parte della rete.

Ciò porterà inevitabilmente a due problemi: prima di tutto, togliendo alcuni treni è inevitabile che cresca l’affluenza di passeggeri su quelli rimasti. Inoltre si perderebbe più tempo in stazione oppure a destinazione perché la mancanza di corse obbligherà i passeggeri a prendere i treni precedenti.

Il problema interesserà sicuramente anche chi utilizza il servizio per tratte più brevi; ad esempio la soppressione del treno 24779 che parte da Treviglio alle 13:38 causerebbe grossi disagi agli studenti che frequentano le scuole del posto terminando le lezioni alle 12 oppure alle 13. A mio parere non ha senso scaglionare le uscite dalle scuole o dai luoghi di lavoro se poi la soppressione dei treni costringerebbe tutti a usufruire delle stesse corse.

I problemi comunque non si fermano solo alla tratta Bergamo-Treviglio, ma basta scorrere il documento per conoscere tutte le variazioni di servizio previste per ogni linea.

Con questa lettera voglio far presente il problema sia agli altri pendolari che da lunedì saranno inevitabilmente alle prese con i trasporti che alle autorità nella speranza che possano intervenire per migliorare la situazione.

Ringrazio per l’attenzione

Daniele Orisio

© Riproduzione riservata

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di BergamoNews it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.