Quantcast
Tirreno-Adriatico, a Cascia secondo posto per Fausto Masnada - BergamoNews
Ciclismo

Tirreno-Adriatico, a Cascia secondo posto per Fausto Masnada

Il 26enne di Laxolo ha chiuso la frazione alle spalle dell’australiano Lucas Hamilton che lo ha bruciato in volata.

La strada inizia a salire e Fausto Masnada non può farsi trovare impreparato.

Il 26enne di Laxolo si è infatti reso nuovamente protagonista sulle strade della Tirreno-Adriatico, sfiorando il successo sul traguardo di Cascia.

La tappa, caratterizzata dal passaggio sui Monti Sibillini, si è accesa sull’ultima ascesa di Ospedaletto grazie all’accelerazione dell’inglese Simon Yates (Mitchelton-Scott), subito raggiunto dal connazionale Geraint Thomas (Team Ineos) e dal leader della classifica Michael Woods (Education First).

Nonostante i tentativi di chiudere il buco, il giovane orobico ha dovuto salire con il proprio passo dovendosi arrendere anche al ritmo imposto da Rafal Majka (Bora Hansgrohe) e Aleksander Vlasov (Astana), unici in grado di rientrare sulla testa della corsa.

Supportato dal compagno di squadra James Knox, il portacolori della Deceuninck-Quick Step ha affrontato la discesa a tutta rientrando così sul gruppo dei migliori e partendo subito dopo in contropiede in compagnia di Lucas Hamilton (Mitchelton-Scott).

Pronto a metter sul campo tutte le energie, il bergamasco si è dovuto arrendere in volata a Hamilton, non riuscendo a replicare l’impresa di Gianbattista Baronchelli al Giro d’Italia 1980.

In attesa di affrontare il “tappone” con arrivo al Sassotetto, Fausto Masnada ha guadagnato posizioni in classifica occupando ora la terza piazza a 18 secondi dal canadese Woods.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it