"Riabilitazione post-covid, affidatevi solo ai professionisti della fisioterapia" - BergamoNews
Giornata mondiale

“Riabilitazione post-covid, affidatevi solo ai professionisti della fisioterapia”

L'appello dei 10mila fisioterapisti lombardi: "Verificate l'effettiva iscrizione all'albo del professionista a tutela della vostra salute"

“I 10mila fisioterapisti della Lombardia, tramite le Commissioni d’Albo che li rappresentano, mandano un messaggio importante a tutti i cittadini in occasione della Giornata Mondiale della Fisioterapia dell’8 settembre: affidatevi alle nostre mani!”.

La Giornata è stata istituita nel 1996 su iniziativa della World Confederation for Physical Therapy con l’obiettivo di riconoscere il lavoro dei fisioterapisti nel mondo.

La pandemia da Covid-19 ha messo in risalto il fondamentale lavoro di tutte le professioni sanitarie nella tutela della salute dei cittadini. Il fisioterapista, tra queste, ha svolto e continua a svolgere un ruolo chiave nella riabilitazione dei pazienti.

Cogliendo l’occasione della Giornata mondiale, in un anno che ha messo così a dura prova il mondo e la nostra regione in particolare, i fisioterapisti della Lombardia vogliono sensibilizzare i cittadini sull’importanza di rivolgersi ad un vero fisioterapista: “Per la riabilitazione post-covid, per la rieducazione del movimento, per superare il dolore muscolo-scheletrico e la disabilità, per la prevenzione e il recupero da infortuni, a qualsiasi età, affidatevi alle mani di un vero professionista sanitario, riconosciuto e competente, evitando di mettere a rischio la vostra salute”.

Come potete farlo?

Verificate l’effettiva iscrizione all’albo del professionista a tutela della vostra salute e di quella dei vostri cari.

Scansionate il QR code o visitate il sito www.tsrm.org e nella Ricerca Iscritti digitate semplicemente cognome e nome del vostro fisioterapista.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it