Dalmine, scontro tra una moto e un furgone: grave 28enne - BergamoNews
Martedì

Dalmine, scontro tra una moto e un furgone: grave 28enne

Il tratto di strada è stato chiuso durante le operazioni di soccorso e recupero dei mezzi

Grave incidente stradale nella mattinata di martedì 8 settembre a Dalmine. Un ragazzo di 28 anni è in condizioni gravissime.

Poco prima delle 9, il giovane stava percorrendo viale Lombardia su una Ducati Monster. Quando è arrivato davanti alla Litograf , si è schiantato contro un furgone guidato da un 52enne che si era accostato per chiedere informazioni a un passante.

L’impatto è stato tremendo. Il giovane è finito sul parabrezza del veicolo, battendo il capo in modo violento. Nemmeno il casco che indossava ha potuto attutire l’urto.

A seguito delle gravi lesioni riportate, il ragazzo è stato trasportato in pericolo di vita all’ospedale Papa Giovanni XXIII dove è ricoverato in condizioni critiche. Soccorso anche il 52enne, in stato di choc dopo lo scontro.

Il tratto di strada è stato chiuso durante le operazioni di soccorso e recupero dei mezzi.

Gli agenti della polizia locale, anche grazie alle immagini di sorveglianza della zona, hanno appurato che il motociclista viaggiava a una velocità piuttosto sostenuta.

Più informazioni
leggi anche
  • Il dramma
    Gabriel, 28 anni, morto tre giorni dopo lo schianto a Dalmine contro un furgone
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it