Quantcast
La malattia rara e la solidarietà: il sogno di Riky di andare all'asilo è diventato realtà - BergamoNews
Lieto fine

La malattia rara e la solidarietà: il sogno di Riky di andare all’asilo è diventato realtà

Per lui si era scatenata una vera e propria gara di solidarietà: giovedì scorso finalmente è potuto andare a scuola.

L’appello della famiglia aveva subito fatto breccia nel cuore dei bergamaschi: mamma Barbara si era affidata a Bergamonews per coltivare il suo sogno e quello del suo piccolo Riccardo, due anni, nato con la sindrome di Treacher-Collins, una malattia genetica rara che si manifesta con dismorfismo facciale e che lo costringe a respirare tramite tracheostomia e ad alimentarsi artificialmente con un sondino collegato allo stomaco.

“Riky vuole andare all’asilo”, ci aveva raccontato la mamma a febbraio, poco dopo aver lanciato sulla piattaforma Gofundme una raccolta fondi per potersi permettere un assistente sanitario durante l’orario scolastico.

L’obiettivo dei cinquantamila euro era stato raggiunto in pochissimo tempo, grazie a una vera e propria gara di solidarietà che aveva abbattuto anche i confini della Bergamasca, con donazioni anche da Roma, dall’Inghilterra e dalla Spagna.

E proprio grazie alla solidarietà, Riccardo ha potuto vivere un fantastico primo giorno d’asilo: per lui giovedì 3 settembre è stata senza dubbio una data da ricordare.

“Un giorno che ogni bimbo affronta con le proprie ‘gioie’ (per alcuni) e ‘paure’ (per molti) che la mamma e il papà aspettano con ‘sollievo’ (per tanti) e/o con ‘terrore’ (per pochi) ma un giorno da affrontare, prima o poi – ha scritto la mamma sulla pagina facebook ‘Super Ciccio Riky’, dalla quale aggiorna tutti sulle esperienze di Riccardo – Per te, figlio mio, è stata una battaglia, una conquista ma c’è l’abbiamo fatta! Perché se la scuola è un diritto per ogni bambino a volte non è proprio così, diciamo pure che ci sono delle eccezioni e tu sei stato uno di queste! Però ora possiamo dire GRAZIE, perché se questo giorno tanto atteso è arrivato è soprattutto GRAZIE a tutte quelle belle persone che ci hanno aiutato. A tutti quelli che hanno creduto alla nostra battaglia e che ci hanno sostenuto contribuendo con un piccolo o grande gesto! Grazie veramente di cuore perché il vostro aiuto ha reso possibile tutto questo!”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Riccardo
Cavernago
Quota 50mila, per Riccardo traguardo raggiunto: “Siamo commossi”
riccardo
L'appello
Gara di solidarietà per Riccardo: nato con una sindrome rara, vuole andare all’asilo
Giulia
L'appello
“La cura per lei solo in Israele”: colletta solidale per salvare la piccola Giulia
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI