Quantcast
"Da Palermo a Bergamo: il nostro viaggio ecosostenibile per dire che l'Italia è bella" - BergamoNews
L'iniziativa

“Da Palermo a Bergamo: il nostro viaggio ecosostenibile per dire che l’Italia è bella”

Quattro giovani ragazzi sono partiti dalla Sicilia per esplorare tutte le venti regioni del Belpaese. Chiuderanno in Città Alta il 2 ottobre

Tourist 4 Future. È il nome del progetto intrapreso da quattro giovani ragazzi che hanno deciso di esplorare tutte le venti regioni d’Italia nel giro di tre mesi, dal 1° luglio al 2 ottobre.

Per creare il percorso, sono state articolate varie fasi: tra le più importanti quella che ha riguardato tutta la pianificazione di questo lungo viaggio, ma anche quella chiamata “call” che ha l’intento di sviluppare un turismo mediatico, che permette di creare visibilità alle varie strutture che hanno ospitato il gruppo grazie all’uso di Instagram, di Facebook e del sito web principale, in cambio dell’accoglienza, appunto, nelle varie regioni.

“Le aspettative sono state soddisfatte grazie agli aiuti di diversi partner regionali, oltre che da quelle ottenute dagli utenti che sono stati influenzati positivamente, frequentando i posti consigliati da noi”, ha affermato Stefania Gentili, la ragazza che sta dirigendo il gruppo.

Tourist 4 Future

La squadra, aiutata da collaboratori e guide, ha l’obiettivo di scoprire nuove realtà in Italia, ma anche di diffondere il concetto di sostenibilità, che è la parola chiave di questo progetto.

Tra i quattro protagonisti di questa avventura, Francesco Quero ha commentato: “Durante il nostro tragitto, abbiamo notato che molte persone erano già sensibili al tema legato alla sostenibilità ambientale, ma molti lo sono diventati maggiormente a seguito del lockdown che ha fatto capire che la natura è rinata solo grazie all’assenza dell’uomo”.

L’ambiente naturale è indispensabile per la nostra esistenza, con piccoli gesti si può fare molto per sostenerlo, questo concetto è il messaggio principale che il viaggio dei quattro amici vuole divulgare. Per questo motivo non è mancato, da parte dei ragazzi, l’uso del trasporto pubblico e anche quello delle bici elettriche con le quali è stata esplorata tutta la Toscana. “In Umbria, per esempio, ci siamo fatti portare il carico dagli asini pur di non ricorrere a mezzi che potrebbero solo inquinare l’ambiente”, ha sottolineato Valentina Miozzo.

Tourist 4 Future

La permanenza dei ragazzi in ogni regione è stata di 4/5 giorni, pochi ma ben organizzati, in modo da visitare paesini, borghi, tradizioni, nuova gente del posto, e soprattutto per dare speranza a tutti, dopo il brutto periodo, per ricordare che si può ritornare a sorridere e creare allegria.

L’ultima tappa del loro cammino è Bergamo, la città più colpita in Italia, ma che grazie alla forza e al duro lavoro dei suoi cittadini, si sta rialzando straordinariamente.

Tourist 4 Future, non ha lo scopo di ottenere guadagni, bensì quello di dimostrare che l’Italia è bella e che può essere percorsa senza far del male alla natura,aiutando anche il settore turistico, fortemente colpito dalla crisi economica.

Tourist 4 Future

(Foto Instgram Tourist 4 Future)

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
chiostro superiore del monastero di Pontida
Il restauro
Il chiostro di Pontida torna a splendere grazie alla Fondazione Ubi
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI