Il sottopasso della stazione resta aperto, ma con un unico senso nelle ore di scuola - BergamoNews
Bergamo

Il sottopasso della stazione resta aperto, ma con un unico senso nelle ore di scuola

Da lunedì 14 settembre, dalle 7.30 alle 10, verrà imposta un’unica percorrenza del flusso.

Era un nodo da sbrogliare e che preoccupava in vista della riapertura delle scuole. Il sottopasso di Bergamo dalla stazione a via Gavazzeni, sempre colmo di studenti e non nelle ore di punta delle giornata, rimarrà aperto, nonostante i dubbi e l’idea iniziale di chiuderlo per evitare assembramenti.

È stata una decisione presa attorno ad un tavolo condotto dalle autorità locali dell’amministrazione, del trasporto, della scuola, della sicurezza e della sanità. “Si era partiti con l’idea di chiuderlo – spiega l’Assessore alla Mobilità Stefano Zenonima poi come Comune e Agenzia del trasporto pubblico abbiamo insistito per provare a trovare un modo per far funzionare il sottopasso, fondamentale per il polo scolastico di via Gavazzeni”.

È impensabile, infatti, chiedere ai migliaia di studenti che ogni giorno si recano agli Istituti superiori Natta, Paleocapa, Quarenghi e Galli di non utilizzare quel tunnel sotterraneo che collega due parti opposte della città, raggiungibili, altrimenti, solo “circumnavigando” la stazione e la Malpensata.

“Per permettere agli studenti di poter continuare ad usufruire del passaggio, abbiamo deciso per una revisione dei sensi di marcia nella parte della stazione, soprattutto in corrispondenza delle scale dei treni. Da lunedì 14 settembre, dalle 7.30 alle 10, verrà imposta un’unica percorrenza del flusso dalla Stazione verso le scuole in via Gavazzeni. Non verrà consentito, perciò, l’ingresso al sottopasso da via Gavazzeni in quegli orari per evitare congestionamento”.

Un unico senso di marcia, quindi, nella direzione delle scuole, nella fascia oraria che più interessa le lezioni. Una scelta presa con l’intenzione di favorire e assecondare il flusso scolastico, non paragonabile ai numeri dei pendolari e degli utenti che arrivano alla Stazione da via Gavazzeni.

“Sappiamo che si creeranno dei disagi, ma speriamo che sia il male minore. Ovviamente la proposta sarà affinata non appena le lezioni riprenderanno: dobbiamo vedere come andrà con questa soluzione. Siamo però molto contenti di aver scongiurato la chiusura completa”, conclude Zenoni.

leggi anche
  • Assessore loredana poli
    Covid, rientro a scuola: “Le misure per la prevenzione”
    Generico settembre 2020
  • A bergamo
    Primo giorno di scuola, distanza e mascherine: sui mezzi test superato
    Primo giorno di scuola a Bergamo
  • Scuola
    Supplenti a Bergamo: punteggio errato, scatta il licenziamento
    Primo giorno di scuola a Bergamo
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it