Quantcast
Fuipiano, Zuccala: “Puntiamo sui servizi”; Elena: “Valorizziamo il paese" - BergamoNews
Verso le elezioni

Fuipiano, Zuccala: “Puntiamo sui servizi”; Elena: “Valorizziamo il paese”

Abbiamo intervistato i candidati alla carica di sindaco, Valentina Zuccala e Luigi Elena, chiedendogli di spiegarci le loro proposte in vista delle elezioni amministrative del 20 e 21 settembre

Si avvicinano le elezioni amministrative a Fuipiano Valle Imagna. Domenica 20 e lunedì 21 settembre, con i seggi aperti rispettivamente dalle 7 alle 23 e dalle 7 alle 15, i cittadini saranno chiamati a scegliere il sindaco e rinnovare il consiglio comunale.

Ed è corsa a due per la carica di primo cittadino. Da una parte c’è Valentina Zuccala, che ha amministrato il paese negli ultimi cinque anni, che si ripresenta alla guida della lista “Per Fuipiano”, mentre dall’altra c’è Luigi Elena con la lista “Uniti Possiamo Fuipiano”.

VALENTINA ZUCCALA – Illustrando le motivazioni che l’hanno spinta a ricandidarsi, Valentina Zuccala afferma: “L’amore per il mio paese e la consapevolezza che se non si candidano sindaco le persone del posto e vivono la realtà chi altro lo deve fare? Chi si deve occupare del bene di Fuipiano se non chi ci vive regolarmente? Quando ho cominciato a svolgere la carica di sindaco, cinque anni fa, prima di me il paese ha avuto un’esperienza quarantennale di sindaci che non erano di Fuipiano, c’è stato il dottor Testa che risiede e vive qui, suo nonno era originario di Fuipiano ma è nato e cresciuto a Milano e lavorava a Bergamo. Io sono nata e cresciuta qui, ho frequentato le scuole qui e i miei genitori hanno sempre vissuto qui. Ahimè, ho visto la differenza fra chi fa il sindaco ed è del posto, trascorro le mie giornate in Comune, la vicinanza al territorio e ai problemi che sono forti in un Comune piccolo in cui le risorse non solo economiche ma anche in termini di organico dei dipendenti comunali sono scarse: abbiamo un tecnico otto ore alla settimana, un ragioniere che nel 2018 è andato in pensione ed era part-time in convenzione con Locatello e il responsabile dell’anagrafe che è dipendente del Comune di Locatello e viene otto ore alla settimana Fuipiano. Non smetterò mai di ringraziare i dipendenti perchè hanno uno spirito di dedizione, sono parte di questo sistema e senza di loro non si sarebbe potuto fare niente di quello che è stato fatto”.

Spiegando le priorità individuate dalla sua lista, evidenzia: “Abbiamo suddiviso il nostro programma in tre capitoli. Il primo è dedicato a cercare di mantenere i servizi che ci sono perché alcuni dipendono da noi e altri no, come la guardia medica estiva. Per esempio, sono irrinunciabili i servizi alla persona (l’assistente sociale, l’assistenza educativa per i ragazzi disabili frequentanti le scuole dell’obbligo, la presenza di un dispensario farmaceutico, il trasporto scolastico per la scuola primaria e il trasporto pubblico della Sab legato al trasporto degli alunni che si recano a Bergamo), la biblioteca e il servizio di Posta-mat: non bisogna darli per scontato, ma difendere ciò che abbiamo ottenuto. Il secondo capitolo è il completamento di alcune opere avviate, a cominciare dalla realizzazione di un centro di animazione culturale nella contrada di Arnosto, che si sviluppa su due lotti, il primo portato a termine all’attuale amministrazione e il secondo vedrà la luce tra la fine di quest’anno e il prossimo con l’obiettivo di ravvivare la contrada e promuovere il territorio anche dal punto di vista turistico. È da ultimare, inoltre, l’efficientamento dell’illuminazione pubblica: abbiamo aderito al progetto Faber della Provincia di Bergamo che dovrebbe partire nel prossimo autunno. Infine, vogliamo portare a compimento un lavoro cominciato all’ex palazzo comunale, dopo un primo intervento al primo piano per l’efficientamento dell’attuale ambulatorio medico e dispensario farmaceutico: ci piacerebbe – visti i finanziamenti di regione con il cosiddetto Piano Marshall – completare l’intervento rifacendo le facciate e il tetto. Va ricordato che l’edificio ospita cinque appartamenti che negli anni Settanta sono stati edificati con i finanziamenti dell’edilizia residenziale pubblica e pertanto sono di Regione, non sono mai stati usati per il loro scopo e non si può disporne come vogliamo. Il terzo capitolo, infine, riguarda i progetti nuovi che ci piacerebbe realizzare. L’incertezza economica regna sovrana, ma vorremmo intervenire sulla viabilità e sui parcheggi perché soprattutto nei week-end è difficoltoso trovare posti auto; interventi di efficientamento energetico del municipio e dell’edificio dato in gestione a Proloco”.

LUIGI ELENA – Illustrando le motivazioni che l’hanno spinto a candidarsi, Luigi Elena dichiara: “La partecipazione che in sei anni ho fatto a vantaggio del paese soprattutto portando turisti e residenti a visitare i luoghi importanti quali la contrada di Arnosto e le altre contrade, le opere d’arte presenti nella chiesa di san Giovanni Battista, i sentieri panoramici… l’amore per il luogo anche attraverso le persone del posto che mi hanno aiutato nelle ricerche mi hanno portato ad accettare la candidatura a sindaco di questo meraviglioso paese detto il tetto della Valle Imagna, non solo per la posizione geografica ma anche per le bellezze che riescono a illuminare tutta la valle. A livello professionale, ho fatto diverse esperienze come manager di un’azienda di grande distribuzione acquisendo molte competenze utili anche nell’amministrare”.

Spiegando le proposte inserite nel programma della sua lista, evidenzia: “L’attenzione al territorio e all’ambiente, lo sviluppo sostenibile e le persone sono i tre capitoli principali. Per realizzarli vogliamo dialogare continuamente con il paese per renderlo partecipe delle decisioni. Le nostre priorità sono, da un lato, la viabilità, il controllo del traffico, l’asfaltatura delle strade e la manutenzione, utile anche per sviluppare il turismo, e dall’altro l’attenzione ai bandi statali, regionali, provinciali ed europei per reperire risorse e dar vita a progetti di ampio respiro. Inoltre, vogliamo mettere in funzione un sistema organizzativo di volontariato per la manutenzione dei sentieri; portare il wi-fi in maniera sistematica sul territorio e collaborare con Ance e Uncem per l’impegno dei piccoli Comuni facendo rete con i paesi limitrofi e le zone omogenee come Locatello, Corna e Rota d’Imagna. Vogliamo riqualificare piazza Europa e il relativo immobile per adeguarlo al servizio sanitario-farmaceutico. Crediamo che la regione abbia poco interesse su questa struttura dal punto di vista pecuniario ma a risolvere un problema che vada a vantaggio di tutta la comunità, si troverà un accordo logico sia dal punto di vista economico sia progettuale. Penseremmo di utilizzarlo per servizi sanitari, farmaceutici ed eventuale come sede per incontri e per le associazioni che ne abbiano bisogno”.

Altro capitolo sono i servizi alla persona. Luigi Elena continua: “Il trasporto delle persone anziane bisognose di accedere alle strutture cliniche e ospedaliere o altre forme di assistenza, contattando le associazioni presenti sul territorio vallare; creare momenti d’incontro e animazione, qualche viaggio non distante per far conoscere le bellezze del nostro territorio; sgravio del trasporto scolastico per i ragazzi. Ma noi puntiamo sul miglioramento del servizio ambulatoriale e farmaceutico. Per i giovani ci sta a cuore l’istituzione del consiglio comunale dei ragazzi per avvicinarli all’educazione civica, creare campi con le associazioni per coinvolgerli e formare una cultura del territorio che va abbellito e conservato per le future generazioni. Inoltre organizzeremo incontri con le attività ricettive per raggiungere insieme risultati che questo paese merita; ottenere la bandiera arancione del turing club italiano. Un altro aspetto, infine,  è la realizzazione di un albergo diffuso, un centro che gestisce le domande possibili in andata e ritorno per aiutare tutte le attività in modo ordinato, coerente e costante”.

“Lavoreremo non solo con il gruppo – conclude Elena – ma con tutte le persone, contrada per contrada. Il gruppo è composto da rappresentanti di tutte le frazioni e di tutte le generazioni, dai 20 ai 70 anni, metà sono donne e metà sono uomini, ed èquilibrata anche professionalmente: se toccherà a me, assegnerò le deleghe in base alle competenze coinvolgendo tutti”.

LE LISTE – Ecco i candidati alla carica di sindaco e consiglieri di entrambe le liste.

Per Fuipiano
Candidato sindaco VALENTINA ZUCCALA
Consiglieri: Adriana Invernizzi, Federica Locatelli, Ugo Locatelli, Stefania Manzoni, Sonia Rota, Silvano Pretalli, Giovanni Salvi, Eugenio Testa, Giovanni Zuccala.

Uniti Possiamo Fuipiano
Candidato Sindaco LUIGI ELENA
Consiglieri: Thomas Carminati, Giuseppe Giustranti, Letizia Invernizzi, Cinzia Luzzana, Claudio Manzoni, Daniela Assunta, Pretalli, Miriam Pulcini, Vincenzo Rota.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Generico settembre 2020
Lunedì 7 settembre
Riccardo Chailly e La Scala in Santa Maria Maggiore per commemorare le vittime del Covid
elezioni fuipiano
Valle imagna
Luigi Elena nuovo sindaco di Fuipiano: “Subito al lavoro guardando al presente e al futuro”
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI