Quantcast
Tesmec, assemblea approva piano industriale e aumento di capitale - BergamoNews
Grassobbio

Tesmec, assemblea approva piano industriale e aumento di capitale

Il piano prevede, al 2023, una crescita dei ricavi intorno al 40% rispetto al 2019 e un aumento di capitale pari a 35 milioni di euro

Ricavi tra i 275 e i 290 milioni di euro e un margine operativo lordo tra i 53 e i 58 milioni di euro sono i target previsti per il 2023 dalla Tesmec che ha approvato il Piano industriale 2020-2023.

La società bergamasca, quotata sul segmento STAR di Borsa Italiana e attiva nel settore della progettazione e produzione di sistemi e tecnologie integrate per infrastrutture relative alla distribuzione di energia elettrica, ha annunciato che presumibilmente entro la fine del 2020 lancerà un aumento di capitale in opzione che sarà pari a 35 milioni di euro.

“Tesmec – si legge nella nota- intende consolidare la posizione di solution provider nelle tre aree di business (trencher, energy e rail) per la costruzione, manutenzione ed efficienza di infrastrutture legate al trasporto e alla fornitura di energia, dati e materiali, sfruttando attraverso le sue divisioni le opportunità derivanti dal trend della transizione energetica, della digitalizzazione e della sostenibilità”.

Il piano prevede a fine 2023 una crescita dei ricavi del 40% rispetto all’esercizio 2019 pro-forma e una crescita della marginalità. “È attesa, inoltre, una significativa generazione di cassa è una riduzione della posizione finanziaria netta”.

La società ha poi aggiornato le previsioni per il 2020. L’anno si chiuderà con ricavi pro-forma di circa 170 milioni di euro (rispetto ai 199,6 milioni di euro del 2019), un EBITDA pro-forma tra i 22 e i 24 milionidi euro (rispetto ai 30 milioni di euro dell’anno precedente) e una posizione finanziaria netta di circa 130 milioni di euro (rispetto ai 130,9 del 2019), di cui circa l’80% finanziata a medio-lungo termine.

Infine la società ha reso noto che presumibilmente entro la fine del 2020 lancerà un aumento di capitale in opzione che sarà pari a 35 milioni di euro.

Queste risorse non serviranno per il piano industriale, che si autofinanzia, ma saranno destinate a rafforzare la struttura patrimoniale ed a cogliere le ulteriori opportunità di crescita che il mercato presenta nei segmenti di riferimento del gruppo. L’azionista di maggioranza della Società, TTC con il 46,067% del capitale sociale, si è impegnato per sé e per le società del gruppo ad essa facente capo a sottoscrivere almeno la quota di propria spettanza.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
Bergamo nel cuore #Photo
L'analisi
In estate timidi segnali di ripresa per il settore extra alberghiero di Bergamo
attilio fontana
Lombardia
Martedì seduta di Consiglio regionale: si discute la mozione di sfiducia a Fontana
Romero
Calciomercato
Prestito con diritto di riscatto: Atalanta-Romero, l’affare è (finalmente) fatto
tesmec monopoli
Grassobbio
Con 10 milioni di euro Iccrea e Sace finanziano la crescita di Tesmec
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI